Di Jesi il miglior latinista e grecista delle Marche | | Password Magazine

Di Jesi il miglior latinista e grecista delle Marche

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Il Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Jesi colpisce ancora. Una scuola, divenuta ormai vera e propria istituzione cittadina, che, indefessa, continua a accogliere gli studenti della zona, trasformandoli da teneri virgulti a arbusti solidi e fronzuti. E continua, con grande successo, a partorire talenti ed eccellenze. A uno di questi, lo jesino Alessandro Bonvini, classe 2000, spetterà l’onere e l’onore di rappresentare le Marche tutte, dal Monte Catria alla valle del Tronto, nelle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche che si svolgeranno dall’8 all’11 maggio nell’amena cornice della città di Pavia. È, questa, una notizia che riempie di vivo entusiasmo non solo il Liceo, che da ben sei anni consecutivi vanta il merito di delegare a propri studenti, coordinati dalla prof.ssa Leoni, il gravoso compito di rappresentare la regione in una competizione così prestigiosa, ma anche l’intera città, che si ritiene soddisfatta di ospitare, tra le sue antiche mura, il miglior classicista delle Marche.

Risultato primo assoluto nella selezione regionale delle Olimpiadi, disputatasi presso il Liceo Rinaldini di Ancona lo scorso 15 marzo, Alessandro Bonvini (allievo della prof.ssa Leoni) ha raggiunto la vetta del podio gareggiando nella sezione “Lingua Latina”, una delle tre sezioni – assieme a Lingua Greca e Civiltà – di cui il concorso si compone. Un risultato straordinario, che diventa quasi incredibile se si considera la giovane età dello studente. Traducendo in maniera praticamente ineccepibile un passo tratto dal Bellum Iugurthinum di Sallustio e affiancandolo a un pregevole commento contenutistico-stilistico, Alessandro accederà di diritto alla settima edizione delle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche, una gara dal prestigio unico, che vedrà la partecipazione dei cento migliori classicisti d’Italia. A condividere con lui l’incarico di rappresentare le Marche vi è Giulia Bronzi, del Liceo Leopardi di Macerata, arrivata seconda nella classifica generale in competizione per la sezione “Civiltà”. Solo due i posti concessi alla nostra regione.

Per il Vittorio Emanuele II questo è un anno speciale: accanto al primo posto assoluto nella classifica regionale, il Liceo annovera tra i suoi studenti anche il miglior grecista delle Marche, Matteo Lombardi, anch’egli allievo della prof.ssa Leoni, del quinto anno sez. B, che, reduce da una menzione d’onore ottenuta al Certamen Viterbiense della Tuscia, si è aggiudicato il primo posto nella sezione “Greco” nella gara del 15 marzo riuscendo a slegare una versione di Luciano particolarmente ostica, e Alice Bruno, latinista, classe 1999, allieva della prof.ssa Monica Manni (classe V A), sesto posto assoluto nella classifica regionale e medaglia d’argento al XII Certamen Latinum Firmanum “V. Tosco”. Un palmarès, dunque, eccezionalmente florido e nutrito quello di quest’anno, che testimonia in maniera inconfutabile l’alto livello formativo dell’istituto e, al tempo stesso, l’alacrità e la solerzia di quei docenti che, in aggiunta alle attività didattiche, decidono di spendere parte del loro tempo impegnandosi nella preparazione extracurriculare di queste ragazze e di questi ragazzi che, gareggiando con passione, danno lustro e onore non solo alla scuola, ma anche alla città tutta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.