Arriva il video "We Are Happy From Jesi" ed è subito un successo | Password Magazine
Festival Pergolesi

Arriva il video "We Are Happy From Jesi" ed è subito un successo

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

 

Negli scorsi mesi avevamo dato spazio a due ragazzi, Francesco Ponzetti e Marco Mancini, che tramite una pagina facebook stavano creando cose carine sulla città di Jesi.

Poco dopo abbiamo sponsorizzato sulle nostre pagine la loro iniziativa “We Are Happy From Jesi” riguardante la realizzazione di un filmato da postare poi sul sito apposito ispirato alla canzone di Pharrell Williams intitolata Happy (link), sito pronto a raccogliere tutti i video che dei volontari vorranno realizzare nelle proprie città sulle note del pezzo, hit mondiale.

Ieri, precisamente alle 21, ha fatto la comparsa su youtube e nella loro pagina facebook Jesi Muntobè il prodotto finito, un video davvero molto divertente con protagonisti i maggiori punti d’interesse della città e alcuni personaggi di spicco. E’ stato subito un boom di visualizzazioni e condivisioni sui maggiori social network. Allo stato attuale  ha ottenuto circa 3’000 visualizzazioni ed è stato condiviso più di 200 volte.

Scene girate ai giardini pubblici, a Palazzo Pianetti, al Palazzetto della Scherma, al Palazzetto dello Sport, all’interno della palestra Il David e in altri luoghi simbolo della città includono tra i protagonisti, oltre ai ragazzi di Jesi Muntobè, Elisa Di Francisca, il sindaco Massimo Bacci, l’Ente Palio San Floriano e anche due membri della nostra stessa redazione.

Il successo dell’iniziativa viene certificato dal ringraziamento arrivato via facebook a opera dello stesso sindaco Massimo Bacci che scrive “Vivissimi complimenti! Un grazie a nome della città; il video rappresenta per la stessa un grande spot e trasmette una ventata di ottimismo e allegria di cui abbiamo tutti noi un grande bisogno. Ciao Massimo

Ecco il video:

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.