Arrosto di vitello, ricetta semplice con ingredienti a Km0 | | Password Magazine

Arrosto di vitello, ricetta semplice con ingredienti a Km0

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

INCONTRIAMOCI IN CUCINA

A cura della dott.ssa Letizia Saturni –Nutrizionista e Health Coach

Riprendiamo la nostra rubrica con un piatto tipico della Domenica, giorno di festa:

Arrosto di vitello accompagnato da patate.

Pochi ingredienti ma genuini perché del territorio della Vallesina.

Molte sono le varianti dell’arrosto di vitello da quello a latte a quello con le prugne, quello lardellato o farcito …

io Vi propongo l’arrosto di vitello classico, quello succulento e morbido accompagnato da patate a spicchi al forno che con pochi ingredienti e un tempo giusto di cottura Vi regalerà i complimenti di tutti i commensali!

INGREDIENTI – 4 PERSONE

600g sottofesa di vitello

1Kg patate

50g vino bianco

2 spicchi di aglio 

sale

pepe

2 rametti di rosmarino

olio di oliva q.b.

Sbucciate le patate e fatene 4 spicchi nel senso della lunghezza;

insaporitele con aglio e rosmarino;

disponetele in una teglia ricoperta con un foglio di carta da forno e lasciate cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 30 minuti.

Nel frattempo

  • Pulite la carne da tutti i tessuti biancastri. 
  • Fate rosolare la sottofesa, in padella su tutti i lati dopo aver aromatizzato e condito con sale, pepe e rosmarino.

Quando la carne sarà rosolata in maniera uniforme su tutti i lati, sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare a fiamma alta; successivamente coprite con un coperchio; abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa 1 ora [se necessario potete bagnare con 2 mescoli di brodo vegetale].

A cottura ultimata lasciate l’arrosto raffreddare e poi tagliate delle fette di medio spessore.

Disponete sul fondo del piatto 2-3 cucchiai del fondo di cottura, adagiate le fette di carne e guarnite con 2 spicchi di patate.

In chiusura Vi lascio un consiglio: potete conservare l’arrosto di vitello in frigorifero fino ad un massimo di 3 giorni coprendolo con una pellicola o in un contenitore ermetico. Prima di consumarlo riscaldate il sugo e adagiatevi successivamente le fettine da servire ben calde.

Buon Appetito!

Per appuntamento: 347 4351576 – www.letiziasaturni.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.