Due auto donate allo Iom, cerimonia nel ricordo di Martino Lombardi | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Due auto donate allo Iom, cerimonia nel ricordo di Martino Lombardi

JESI – Ricordi e commozione questa mattina in piazza Federico II per la cerimonia di inaugurazione delle due nuove auto donate a Iom Jesi e Vallesina. Si tratta di una Citroen C3 Aircross e di una Fiat 500 L donate rispettivamente da Stefano Antonucci, Cantine Santa Barbara, e dalla famiglia Lombardi, nel ricordo del caro Martino. I due mezzi entreranno in funzione sin da subito, a disposizione del personale sanitario e dei volontari impegnati nell’assistenza ai malati oncologici. Un’attività che non si è mai fermata, nonostante l’emergenza: «L’associazione ha continuato a fare la propria parte in silenzio» ha ribadito la presidente Anna Quaglieri, intervenuta alla cerimonia insieme al direttore responsabile dello Iom Maria Luisa Quaglieri, ai sanitari e volontari della onlus. Presenti anche il sindaco Massimo Bacci e il vescovo Mons. Gerardo Rocconi per la benedizione. Non potevano mancare i benefattori: la famiglia Antonucci e poi la signora Pierina Morosetti e i figli Paola e Luca Lombardi, mamma e fratelli del compianto Martino. «Sono due vetture queste associate a ricordi diversi – ha detto la presidente Quaglieri -. Quella donata da Cantina Santa Barbara è l’auto della gioia: da sempre vicino a noi, Stefano Antonucci ha regalato allo IOM momenti bellissimi, giornate meravigliose piene di allegria e coesione. La sua amicizia ha fatto sì che alla nostra associazione arrivassero tante cure e sorrisi per i pazienti».

Commozione poi davanti alla Fiat 500 L, donata nel ricordo dell’imprenditore e consigliere comunale scomparso lo scorso anno:  «In questa auto c’è invece un cuore – precisa la presidente -. È qui per ricordarci che Martino è sempre con noi. Che non abbiamo il potere di curare i nostri pazienti ma che ce ne possiamo prendere cura, offrendo loro amore e speranza».

cerimonia donazione

La cerimonia è stata anche occasione per fare il punto sulla situazione della onlus dopo l’emergenza.

«Durante la pandemia, il nostro ambulatorio è rimasto sempre operativo, Iom non si è fermato mai e in silenzio ha continuato a svolgere la sua attività di assistenza ai malati oncologici, grazie all’opera dei volontari che sono la nostra forza  – aggiunge Anna Quaglieri -. Abbiamo dato un contributo anche all’emergenza donando quattro tablet al reparto di Terapia Intensiva del Carlo Urbani di Jesi per permettere ai pazienti covid di restare in contatto con i loro familiari. Ora però siamo noi a chiedere un aiuto».
L’associazione jesina infatti sta attraversando un periodo di difficoltà: «A causa dell’emergenza sanitaria, non possiamo organizzare manifestazioni per la raccolta fondi, come cene, eventi o spettacoli di teatro – spiega la presidente -. Per questo, chiediamo a tutti una mano. Anche un piccolo contributo può aiutarci a sostenere le nostre attività: un mare è fatto di tante gocce, ogni gesto di solidarietà è importante».

1 Commento su Due auto donate allo Iom, cerimonia nel ricordo di Martino Lombardi

  1. Ciao carissimi!
    Bellissimo gesto d’amore, bravi!!
    Anche io volevo un gesto cosi, non sarebbe molto.
    Io sono anche Lombardi, miei bisnonni hanno vissuto a Jesi fino alle 1897. Lui Romildo Lombardi, nato a Jesi 1853 e Lei, Elvira Lombardi, nata a Jesi 1868. Suoi figli, Vincenzo Lombardi, nato a Jesi 1889, Raffaele Massimiliano, nato a Jesi 1893, Emma Lombardi, nataba Jesi 1896. Sono stata 3 volta a Jesi, ho trovato alcuni parenti ma della parte di mia bisnonna Elvira, per esempio Cesare Pigliapocco, Marco pigliapocco e altri. Ma anche cosi, mio sogno non e stato compiuto completamente….manca dalla parte di mio bisnonno, mio carino ROMILDO LOMBARDI.lui è stato batezzato nela catredale San Settimio in Aprile 1853. Per favore, familia Lombardi, chisà siete parte falla mia familia? Aiutatemmi trovali.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.