Fiera di San Settimio, la città si prepara alla festa: attese più di 600 bancarelle | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Fiera di San Settimio, la città si prepara alla festa: attese più di 600 bancarelle

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Conto alla rovescia alle Fiere di San Settimio, al via il 23 settembre all’indomani della festa del Patrono.

Dal lontano 1304, l’autunno a Jesi inizia con le Fiere di San Settimio, uno degli eventi più attesi delle Marche. Dalle ore 8.30 alle 24.00, tre giorni ininterrotti di colori profumi, sapori e musiche diventano un appuntamento irrinunciabile per decine di migliaia di visitatori che contribuiscono, con la loro presenza, a creare l’atmosfera tipica di una suggestiva e spettacolare festa popolare. Storia e tradizioni, prodotti e oggetti per tutti i gusti, arti e mestieri, spettacoli e attrazioni nell’allegro vociare di venditori ambulanti e pubblico renderanno Jesi e le sue Fiere uniche.

In leggero aumento le domande degli ambulanti per partecipare alla tradizionale kermesse che per tre giorni consecutivi invaderà il cuore della città, dal centro storico a piazzale Porta Valle e dintorni: al momento in graduatoria sono 532 gli ambulanti che hanno presentato richiesta, 555 i posteggi disponibili. A differenza degli ultimi due anni, quest’anno le bancarelle saranno disposte (procedendo verso l’arco) su lato destro del Corso Matteotti. Riconfermata l’area dedicata agli animali al Campo Boario mentre in piazza Federico II sarà dato spazio agli agli artigiani. Se si considerano anche i banchi  dell’«Expo» di Porta Valle e quelli delle piazze Colocci, Ghislieri e Spontini con i «prodotti femminili» e l’angolo dedicato a matrimonio, sale ad oltre 600 il numero delle bancarelle tra ambulanti ed espositori – provenienti da tutta Italia – con merci di ogni genere e prodotti tipici di qualità animeranno le vie e le piazze del centro storico e tutta l’area a ridosso delle antiche mura medievali.

Tra le novità, all’occasione il CJMAE con il patrocinio del Comune di Jesi organizzerà un’esposizione di auto, moto e trattori d’epoca di almeno 30 anni nel parcheggio delle Conce, lasciato in esclusiva per la mostra statica, con ingresso ed uscita in via Castelfidardo, proprio sotto gli ascensori per piazza della Repubblica.

I possessori dei mezzi d’epoca potranno usufruire del parcheggio custodito per il loro veicolo storico nel piazzale delle Conce e approfittare per un un giro tra le caratteristiche bancarelle.

 

(Chiara Cascio)

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.