Focus su azioni concrete per la città: il confronto tra candidati organizzato da associazioni di categoria | Password Magazine

Festival Pergolesi

Focus su azioni concrete per la città: il confronto tra candidati organizzato da associazioni di categoria

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Lavoro, formazione, turismo e opportunità per il territorio. Sono alcune delle tematiche al centro del confronto organizzato tra candidati sindaco ieri pomeriggio da CNA, Confindustria, Confartigianato e Confcommercio alla Sala Comunale di Viale Verdi (ex II Circoscrizione). Ad introdurre l’incontro Pierluigi Bocchini, presidente Confindustria Marche Nord (territoriale Ancona), che ha subito evidenziato come le aziende stiano vivento un momento particolarmente critico: «Sul nostro territorio, il problema non è però il lavoro – aggiunge -. Le aziende fanno fatica a trovare personale qualificato, bisogna ripartire dalla formazione e dalla volontà di trattenere i giovani qui dopo gli studi». Non poteva non essere affrontato il discorso Amazon e «la necessità di individuare un’alternativa, qualora il progetto fallisse».

Al confronto, coordinato dal Presidente provinciale di CNA Ancona Maurizio Paradisi,  hanno preso parte tutti i candidati sindaco che hanno confermato il loro impegno a favorire sinergie sul territorio. Per Antonio Grassetti (FDI):  «Se Jesi assumesse il ruolo di capofila in Vallesina avremo modo di farci ascoltare di più su questioni importanti come quella di Amazon». Anche per Matteo Marasca (liste civiche) «Amazon rappresenta un’opportunità e si potrebbe lottare insieme per creare una zona economica sociale» non dimenticando «le forme di rete per valorizzare il turismo». Lorenzo Fiordelmondo (centrosinistra) ha parlato di «una leva orizzontale, in grado di attivare sinergie a disposizione per economie di scala. Sia Amazon che il turismo rappresentano delle leve ma necessitano di essere affrontate e coordinate; insieme lavorerà una leva verticale, che metterà in moto provincia, Regione, Stato, Europa per raggiungere risultati». Per Marco Cercaci (Italexit) «L’unione fa la forza. Abbiamo un territorio vasto, storicamente Jesi è da sempre punto di riferimento in Vallesina. Poi bisogna essere concreti e individuare progetti condivisi, ciò che si ottiene lottando insieme va poi diviso, non possono esserci comuni ‘Cenerentola’. Cultura e Turismo vanno a braccetto, la prima può essere volano per il secondo. Il turismo è poi volano del commercio». Paola Cocola (Lavoro e Libertà) si è detta «molto fiduciosa che Jesi riesca a fare sistema e rete, il rapporto dialogante è costruttivo per la riorganizzazione e il rilancio dell’economia. Costituiremo anche uno sportello per la ricerca di finanziamenti, laboratori di idee e attività per un turismo sostenibile e accessibile».

20220606_183001

Si è poi parlato anche di come sfruttare al meglio le risorse del PNRR: «Risorse che offrono opportunità – dice Marasca – di riqualificazione e di sviluppo economico del territorio. Dedicheremo uno sportello che informerà anche i i privati». Per Cercaci: «Prima di tutto bisogna mettere in piedi un tavolo serio ed ascoltare le esigenze di chi vive e lavora nel territorio. Tra le varie questioni, in tal senso, c’è quella del Ponte San Carlo». Cocola ai sindacati: «Sono le Vostre proposte che devono partire per prima, noi dobbiamo raccoglierle e cercare di concretizzarle». Fiordelmondo: «La politica può organizzare un ufficio ad hoc per reperire risorse e poi fissare obiettivi. Tra i temi, quello della transizione ecologica». Grassetti: «Queste risorse sono come un vento che soffia verso futuro, dopo la tempesta. Sono le risorse cui far ricorso per mettere gambe ai sogni. Abbiamo contatti con la Regione e sono certo che li avremo presto anche con il Governo per attivare sinergie».

Un dibattito diretto e pragmatico che ha ribadito la centralità del tessuto produttivo nello sviluppo futuro della città e dell’intero territorio.
Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.