Il Battito che Unisce, serata benefica a teatro con "Lu Varbiere de Sirviglià" | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Il Battito che Unisce, serata benefica a teatro con “Lu Varbiere de Sirviglià”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI  – Divertimento e solidarietà si incontrano domenica prossima al Teatro G. Spontini di Maiolati per l’ evento benefico organizzato e promosso dall’associazione Il Battito che Unisce Onlus, in collaborazione con la parrocchia di Santa Maria delle Moie e con il patrocinio del Comune: andrà in scena, alle ore 17.15,  la commedia in due atti “Lu Varbiere de Sirviglià”, di Adriano Marchi, presentata dalla Compagnia Nuovo Oratorio Cristo Re di Caldarola. 

Uno spettacolo che farà ridere e che farà anche bene: infatti, il ricavato andrà a sostegno dei ragazzi della zona terremotata del Comune di Caldarola per la costruzione di un edificio scolastico. Un contributo sarà destinato anche alla raccolta fondi per la realizzazione di un campus scolastico a Mapiga, in Tanzania, progetto che Il Battito Che Unisce sostiene e da nove anni e che permetterà, a suo completamento, ai bambini di proseguire gli studi fino a 18 anni nel proprio villaggio, indipendentemente dal loro credo o condizione sociale.

Grazie a quanto fino ad oggi raccolto, è stato acquistato un terreno di 4,5 ettari (sfruttato anche per attività agricole!) costruita poi la recinzione, obbligatoria per legge. Realizzato il primo edificio del campus, la perforazione per la costruzione di un pozzo per l’approvvigionamento dell’acqua, indispensabile perché fonte di vita per tutta la comunità del villaggio e la realizzazione di una struttura portante in muratura per contenere cisterne di acqua potabile, la lavanderia, la dispensa e ospitare il guardiano del campus (attualmente alloggia in una baracca). Si dovrà proseguire, dopo aver reperito quanto necessario dal punto di vista economico, con la costruzione dell’edificio scolastico principale, il cui piano è stato già presentato alle autorità locali preposte.

Per contribuire e sostenere le attività della Onlus, attiva a Moie da quasi 10 anni, e assistere allo spettacolo è possibile acquistare il biglietto anche in prevendita presso Il Petalo, di Ballarini Santino, in via Risorgimento 4.

Lu Varbiere de Sirviglià – LA TRAMA

Gli attori presentano personaggi ben caratterizzati e molto particolari. La trama – alquanto intricata, è comunque intricante e goliardica: un marito esasperato dalla moglie soverchiatrice e dalla sciocca figlia civettuola vuole fargliela pagare per le varie prevaricazioni e, aiutato dai furbi becchini del paese e dalla guardia comunale escogita un piano per disonorare la moglie e darsi alla pazza gioia.

Minacciandolo, l’uomo proverà a gettare la moglie tra le braccia di un giovane barbiere, ma qualcosa andrà storto!

Nella storia fanno capolino anche il prete sempre ubriaco, la sua perpetua e suo figlio Vittorio, che danno un ulteriore tocco spensierato alla commedia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.