Il candidato sindaco Lucaboni (FI): "Pronto soccorso senza finestre. Ospedale trappola". | | Password Magazine

Il candidato sindaco Lucaboni (FI): "Pronto soccorso senza finestre. Ospedale trappola".

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Massimiliano Lucaboni, coordinatore cittadino di Forza Italia, nonché candidato sindaco, torna a parlare del Pronto Soccorso.

“Vorrei mettere in evidenza alcune questioni che credo un’ azienda sanitaria – che tale vuole essere –  dovrebbe aver tenuto presente quando si è arrivati alla costruzione del nuovo ma già decadente ospedale Carlo Urbani – scrive in una nota stampa –  Avete mai notato che al Pronto Soccorso del nostro ospedale, nelle stanzette predisposte, non ci sono finestre? E cioè: un luogo, dove cattivi odori. bacilli ed infezioni varie dovrebbe prevedere la possibilità di rapidi ma continui cambi d’aria, vede la presenza solo di una porta in fondo alla sala medesima per l’ eventuale ricambio di aria. Immaginate chi ci lavora in che condizioni opera. Ma non solo: noi utenti che per bisogno andiamo al Pronto Soccorso, immaginate con quale ambiente entriamo in contatto. Insomma il solito cane che si morde la coda. L’ ospedale modello che in realtà è una trappola per tutti dipendenti e astanti. Medici che lasciamo in consegna ai colleghi del turno successivo 10-15 pazienti e che quindi bloccano il lavoro degli altri e lasciano code interminabili anzi in crescendo direi. Ma non per colpa del personale beninteso ma di chi ha l’onere di organizzare. Insomma un caos a cui si deve, si può mettere ordine”.

(Comunicato da: Massimiliano Lucaboni – FI    LIBERA azione Jesi)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.