Il pilota Fulgenzi in Austria: "Sono tornato per fare bene" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Il pilota Fulgenzi in Austria: "Sono tornato per fare bene"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Enrico Fulgenzi, il pilota jesino cui è dedicata la copertina di Password di giugno, dopo i primi appuntamenti di Barcellona e Montecarlo, approderà a Spielberg (Austria) i prossimi 20-21-22 giugno per il terzo round stagionale  della Porsche Mobil 1 Supercup. Lo storico Österreichring modificato e rinominato A1-Ring nel 1996, ha preso il nome Red Bull Ring dopo l’acquisizione della celebre azienda austriaca di tre anni fa. È un tracciato conosciuto ad Enrico Fulgenzi, protagonista lo scorso anno nella Porsche Carrera Cup Italia, quando partendo dall’ultima casella in griglia è riuscito a conquistare una splendida vittoria.

Il circuito immerso nelle verdi colline della Stiria, che quest’anno tornerà ad ospitare la Formula 1 dopo l’ultima apparizione del 2003, è adatto alle caratteristiche del pilota in forza alla MOMO-Megatron e sarà un ottimo banco prova per testare il feeling raggiunto con la Porsche 911 GT3 Cup Type 991. Fulgenzi conosce molto bene le insidie del Red Bull Ring, fattore che gli permetterà di mettere a punto la vettura nel migliore dei modi e provare a dire la sua in qualifica ed in gara.

I progressi maturati nello scorso GP di Monaco, benché i risultati non abbiano pagato, hanno dato la carica allo jesino. Fulgenzi è sicuro di poter mostrare a pieno il suo potenziale su un tracciato che, negli ultimi due anni nella Porsche Carrera Cup Italia, gli ha regalato non poche soddisfazioni.

Il weekend scatterà venerdì 20 giugno con le prove libere alle 16:45, la sessione di qualifiche di 30 minuti è invece prevista sabato 21 giugno alle 12:25. Come di consueto, la gara prenderà il via nella mattinata di domenica alle 11:40. A garantire la diretta tv ci saranno le reti Sky Sport F1 ed Eurosport.

Enrico Fulgenzi: “Il Red Bull Ring è un circuito che conosco bene, ci ho corso nelle ultime due stagioni della Porsche Carrera Cup Italia e mi sono sempre trovato bene. È una pista veloce e sul lungo rettilineo di partenza, che termina in salita alla Castrol Edge, è molto importante avere tanto motore, ma anche un buon bilanciamento della frenata per le staccate. Rispetto a Barcellona e Montecarlo qui ho molta più esperienza, che mi tornerà di certo utile per trovare il giusto setup della mia Porsche 911 GT3 Cup Type 991. Nei primi due round disputati ho accresciuto molto il feeling con la vettura, anche se non sono arrivati i risultati aspettati, qui spero di poter fare meglio anche dal punto di vista della classifica. Il livello della Porsche Supercup è molto alto e sapevo di dover lottare, ma sono sicuro che su questa pista le cose andranno meglio, abbiamo lavorato molto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.