Jesi, inaugurate due nuove TC al Carlo Urbani - Password Magazine

Jesi, inaugurate due nuove TC al Carlo Urbani

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Due nuove Tc, quelle inaugurate ieri all’Ospedale Carlo Urbani, tecnologicamente all’avanguardia che permetteranno una ancor più precisa analisi e di conseguenza una più precisa diagnosi.

All’inaugurazione delle nuove strumentazioni hanno presenziato, oltre all’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltarmatini e il sindaco di Jesi Lorenzo Fiordelmondo, la Commissaria AST Ancona Nadia Storti, la direttrice DMO di Jesi Stefania Mancinelli e il Direttore dell’UOC radiodiagnostica Francesco Bertelli.

Le due tac hanno funzionalità specifiche, che ricalcano le esigenze specifiche dei reparti dove si vanno ad inserire: una opererà presso il primo livello dell’Ospedale, ossia al Pronto Soccorso, contribuendo nelle intenzioni alla riduzione dei tempi di attesa, specializzandosi quindi nelle situazioni di emergenza/urgenza, mentre l’altra sarà a disposizione dell’unità radiodiagnostica del terzo livello e la tecnologia qui sviluppata è dedicata principalmente all’ambito cardiologico, con acquisizioni in tempi brevissimi e risoluzione spaziale elevatissima comparabile con una coronarografia.

Esprime soddisfazione Nadia Storti, a capo della neo nata AST e che proprio nella coesione e collaborazione tra realtà appartenenti all’Azienda Sanitaria Territoriale concentra la sia visione:

«Con l’inaugurazione di queste due strutture tecnologiche di alto livello vogliamo sottolineare il potenziamento diagnostico che stiamo attuando presso gli ospedali della nostra provincia in questa nuova fase che ci troviamo ad affrontare».

A portare il ringraziamento ed il saluto istituzionale, il sindaco Fiordelmondo che ricorda il lavoro finora fatto dalla sua giunta. «Accolgo positivamente l’avvento di nuove tecnologie nel nostro ospedale. Sul tema della sanità bisogna avere un percorso comune e un approccio laico. In tal senso abbiamo istituito un Osservatorio speciale sulla sanità con addetti ai lavori e sindaci del territorio, inoltre a febbraio terremo un consiglio comunale aperto sulla sanità e sulla salute».

IMG20230119120912

Francesco Bartelli, ha ringraziato tutti gli addetti ai lavori per la celerità e la competenza dimostrata e sottolinea come nell’istallazione di questi nuovi dispositivi non è stato generato nessun disservizio alla popolazione.

«Questa inaugurazione è un grande orgoglio, frutto di un duro lavoro corale. Realizzare in sei settimane l’istallazione di apparecchiature cosi complesse è sicuramente difficile soprattutto nell’evitare di generare disservizi alla popolazione ma ci siamo riusciti. Abbiamo ora due macchinari allo stato dell’arte che si vanno ad inserire all’interno di una tradizione radiodiagnostica, quella jesina, che da oltre dieci anni permette un efficiente attività di cardio tc».

Un momento quello dell’inaugurazione delle due nuove tac al Carlo Urbani, molto importante e significativo anche per l’amministrazione regionale. L’assessore Saltamartini, ribadendo la centralità di tecnologie avanzate negli ospedali marchigiani, è tornato sulla questione del nuovo assetto della sanità marchigiana.

IMG20230119113554

«La rilevanza di questa inaugurazione – ha detto – rappresenta tutto sistema sanitario regionale a maggior ragione in questo momento di riforma del sistema. Il 1° gennaio sono state istituite cinque distinte aziende che avranno direttamente a disposizione risorse umane, economiche e strumentali. La rivoluzione che coinvolgerà tutto il sistema si fonda sulla centralità della domanda da cui si faranno dipendere le varie decisioni di carattere gestionale e operativo. . L’idea è quella di creare una rete ospedaliera con strumentazione di ultima generazione in grado di sopperire alla carenza attuale di medici di cui soffre tutta l’Italia. L’auspicio invece è che la ‘crisi di vocazione’ dei medici di famiglia e dei medici dell’emergenza, venga superata nel giro di cinque anni grazie alle 150 borse di studio istituite nel 2022 dalla Regione Marche, unica in Italia, in collaborazione con l’Università di Medicina della Politecnica delle Marche».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.