Guida ad alta velocità: i carabinieri lo fermano e trovano in auto la droga - Password Magazine

Guida ad alta velocità: i carabinieri lo fermano e trovano in auto la droga

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MONTE SAN VITO –  E’ di circa 125 grammi di marijuana, 27 grammi di hashish, 2395 euro in contanti, 4 bilancini di precisione, 3 telefoni cellulari, il bilancio del sequestro penale operato dai Carabinieri della Stazione di Monte San Vito a seguito della brillante operazione di contrasto ai reati in materia di stupefacenti che ha permesso di arrestare nella flagranza di reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio un 19enne italiano residente in Vallesina.

Erano da poco passate le ore 13 di ieri quando i Carabinieri della Stazione di Monte San Vito in quel momento in servizio di pattuglia, nel loro quotidiano lavoro di prevenzione dei reati in genere, hanno notato una macchina sopraggiungere ad eccessiva velocità e decidono di fermarla. Il conducente che gli è davanti non accenna a rallentare, atteggiamento che pone in allarme i militari dell’Arma che lo seguono fino al momento in cui il conducente arresta la marcia parcheggiando l’auto e allontanandosi di fretta. Riescono a fermarlo riuscendo nell’immediato a rinvenire due buste contenente circa 76 grammi di marjiuana e 26 gr di hashish in suo possesso, nonché la somma in contanti di 495 euro. Una attenta e successiva perquisizione domiciliare hanno permesso di rinvenire, in vari locali dell’abitazione, tutto il restante materiale/stupefacente e l’ulteriore somma in denaro contante, ritenuto provento di spaccio.
Nella giornata odierna il Giudice del Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto, disponendo la liberazione dell’arrestato e, su richiesta dei termini a difesa, l’udienza dibattimentale è stata fissata per i primi giorni di maggio p.v..
Oltre l’operazione di Polizia sopra indicata si segnala come la prevenzione dei reati che mettono in grave pericolo l’incolumità degli utenti della strada è costantemente attenzionata dal Comando Compagnia Carabinieri di Jesi.
Il 15gennaio  i Carabinieri di Staffolo hanno deferito a p.l. alla competente Autorità Giudiziaria un 22enne residente in Vallesina. Controllato in orario notturno alla guida di autovettura, gli è stato constatato un tasso alcoolico superiore al consentito. La patente di guida gli è stata ritirata.
Il giorno seguente, sempre in orario notturno, i Carabinieri della Stazione CC di Chiaravalle hanno eseguito il controllo stradale nei confronti di un 43enne residente fuori regione: a seguito di perquisizione, veniva rinvenuta circa gr. 1,5 di cocaina. Lo stesso è stato segnalato alla competente Autorità Amministrativa per uso personale di stupefacenti e anche segnalato alla competente Autorità Giudiziaria per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti medici per constatare alterazione psicofisica conseguente all’assunzione di stupefacenti che  evidenziava al momento del controllo.
Altra contestazione per uso personale di stupefacenti è stata elevata dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Compagnia ad un 31 enne cittadino straniero che nella mattinata di ieri in un’area pubblica, trovato in possesso di circa gr. 0,15 di hashish.
I servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Jesi continueranno incessanti a tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.