La Fornace, si parla di immigrazione e accoglienza | | Password Magazine

La Fornace, si parla di immigrazione e accoglienza

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – La biblioteca La Fornace di Moie organizza, venerdì 17 aprile, alle ore 21, l’incontro dal titolo “Immigrazione: dall’emergenza all’accoglienza” con Emilija Popovic, mediatrice interculturale e operatrice della Casa delle Culture di Jesi. Interverranno l’assessore ai Servizi sociali Fabiana Piergigli e il consigliere straniero aggiunto Hossein Main. A seguire, alle ore 22.15, ci sarà l’inaugurazione della mostra “Col fiato sospeso” di Aldo Pastore a cura di Attilio Coltorti sul tema dell’immigrazione. La mostra è visitabile fino al 10 maggio, negli orari di apertura della biblioteca.

Sarà il connubio fra
libri e musica, invece, il protagonista, sabato 18 aprile, del pomeriggio (dalle ore 17.30) dedicato alle “Atmosfere mediterranee”, con reading in musica di letture tratte dal romanzo “Ballata Beirut”, della giornalista anconetana Claudia Gentili. Insieme a lei, per dare un taglio originale all’iniziativa, ci saranno le musiche di due apprezzati artisti: Peppe Frana, all’oud arabo, e Francesco Savoretti, alle percussioni mediterranee.

Intanto, prosegue tutti i lunedì, alle 16.30, nella Sala Joyce Lussu, il progetto dal titolo “Un filo che unisce”: incontri per tutte le appassionate di maglia e uncinetto. Un club-laboratorio per trovarsi a lavorare insieme, supportare iniziare e scambiare esperienze. Insomma, un appuntamento pomeridiano settimanale di lavoro e chiacchiere. I giovedì sera, alle 21, al Binario 9 e ¾ ma anche domenica 19 aprile alle ore 15, l’appuntamento, invece, è con “Alla scoperta del gioco da tavolo”, per passare un paio di ore alternative giocando a Puerto Rico, Alta Tensione, Egizia, Historia, Tobago e molti altri giochi ancora.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.