La scuola entra in biblioteca, in arrivo finanziamenti per corsi ed e-book | | Password Magazine

La scuola entra in biblioteca, in arrivo finanziamenti per corsi ed e-book

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – La biblioteca “eFFeMMe23” apre le porte agli studenti e ai docenti dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie. Anche quest’anno il Comune, tramite “La Fornace”, propone il progetto “La scuola in biblioteca”. Si tratta di attività ideate per le classi di varie fasce d’età, che prevedono diverse proposte, fra cui la partecipazione a progetti a carattere nazionale come Libriamoci e Il Maggio dei libri, a cui la biblioteca e la scuola partecipano ormai da tre anni. In tutto sono dodici le attività previste, di cui cinque a carattere nazionale. Ma non solo. Le classi si recano in visita in biblioteca per il prestito, le visite guidate e le attività di promozione della lettura. Nello scorso anno scolastico la biblioteca ha messo in calendario ben 142 appuntamenti con gli alunni. Con l’istituto comprensivo “Carlo Urbani” di Moie viene portata avanti una collaborazione molto stretta che prevede progetti per tutti gli ordini di scuola, attività di promozione della lettura finanziate con l’Art Bonus, incontri con gli autori e acquisto di libri da mettere a disposizione degli alunni. Diversi anche i progetti specifici per la scuola dell’infanzia e primaria come le letture animate e gli incontri con gli autori.

Attività ed iniziative che hanno contribuito a far vincere, al polo di biblioteche scolastiche denominato ‘#MarcheLovesWiki‘, che comprende Maiolati Spontini insieme con Ancona, Fano e Fermo, un finanziamento di 25 mila euro. A ognuna delle biblioteche e delle scuole delle città partner, fra cui quindi “La Fornace” di Moie, vengono donati sei ebook-reader e due corsi di formazione, uno per i docenti della scuola, l’altro per una classe di studenti.

Il progetto si basa sulla cooperazione tra biblioteche di scuole primarie/secondarie e biblioteche pubbliche e intende migliorare i livelli di literacy attraverso la promozione e valorizzazione di attività a supporto della lettura e della scrittura collaborativa su piattaforme wiki libere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.