Maiolati Spontini, dopo il successo del Gran Gala lirico è ancora musica | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Maiolati Spontini, dopo il successo del Gran Gala lirico è ancora musica

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Maiolati Spontini si appresta a vivere una nuova serie di grandi eventi all’insegna della musica quando ancora è viva l’eco del successo del Gran gala lirico che ha visto, lo scorso 17 ottobre, l’assegnazione del “Premio Spontini 2015” a Maria Cristina Mazzavillani Muti, presidente e ideatrice di Ravenna Festival, regista e con una prestigiosa carriera di cantante alle spalle.

Il prossimo 10 novembre il Teatro Spontini ospiterà il concerto inaugurale del Festival Horigome, che toccherà anche altri centri della provincia. Una rassegna che prevede otto concerti e dieci giorni di Master Class, con diciotto giovani talenti da tutto il mondo e quattro maestri che saranno accolti nell’ex Casa delle Fanciulle divenuta sede dell’Accademia musicale Gaspare Spontini. Uno dei protagonisti del Festival, che vedrà la presenza di violinisti del calibro di Rodney Friend e Yuzuko Horigome, e di pianisti come Luc de Vos, sarà il maiolatese Alessandro Benigni, direttore musicale dell’Accademia Spontini.

Il capoluogo collinare sempre più, insomma, capitale della lirica e del bel canto, grazie ad un percorso avviato in questi ultimi anni e che proseguirà, dopo le master class e gli appuntamenti musicali di novembre, con un altro corso di alta specializzazione in programma l’11 e 12 dicembre, sempre a Maiolati Spontini, con Alessandro Fossi. Un’opportunità unica di approfondire lo studio degli ottoni con uno dei massimi esperti a livello internazionale.

Una tappa prestigiosa di questo cammino, voluto dall’Amministrazione comunale, è stata l’assegnazione, appunto, del “Premio Spontini 2015” alla Mazzavillani. La moglie del direttore d’orchestra Riccardo Muti, cittadino onorario di Maiolati Spontini, si è esibita insieme con il Maestro Benigni e con i giovani partecipanti della Masterclass di canto tenuta nell’Accademia intitolata al grande compositore maiolatese. Un clima di grande festa ha caratterizzato la serata, conclusasi – dopo le esibizioni e dopo il racconto della Mazzavillani del suo progetto, “Le vie dell’amicizia”, con ex musicisti e coristi di Sarajevo – con la consegna del Premio Spontini da parte del sindaco Umberto Domizioli. Un prestigioso riconoscimento assegnato alla signora Muti con la seguente motivazione: “La cultura, la musica, l’arte di Gaspare Spontini e la volontà di costruire ‘Le vie dell’amicizia’ su cui far camminare i popoli e soprattutto i giovani, uniscono oggi lo straordinario percorso umano e artistico di Cristina Mazzavillani Muti e quello del nostro Comune e, dopo essere passati per Gerusalemme e Sarajevo, oggi si fondono in un’armonica condivisione proprio nel teatro intitolato al nostro grande concittadino Gaspare Spontini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.