Mirco Brega nuovo presidente dell'Unione dei Comuni | Password Magazine

Mirco Brega nuovo presidente dell’Unione dei Comuni

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

VALLESINA – Il sindaco di Montecarotto Mirco Brega è il nuovo presidente dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina, l’ente che riunisce per la gestione di alcuni servizi le amministrazioni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Castelbellino, Monteroberto, Montecarotto, San Paolo di Jesi e Poggio San Marcello. Brega è l’ottavo presidente dell’organismo fondato nel 2003, dopo che a ricoprire l’incarico sono stati, negli anni, due primi cittadini di Maiolati Spontini (Sergio Cascia e Giancarlo Carbini) e i sindaci di Castelplanio (Luciano Pittori), di Poggio San Marcello (Tiziano Consoli), di San Paolo di Jesi (Sandro Barcaglioni) e di Monte Roberto (Olivio Togni). La definizione del nuovo vertice, così come dell’intera Giunta e del Consiglio dell’Unione, è avvenuta in concomitanza col rinnovo delle sette amministrazioni comunali, in seguito alle elezioni dello scorso maggio. Anche per l’Unione è iniziato un nuovo mandato che durerà per cinque anni, con l’alternarsi di altri due presidenti che resteranno in carica 20 mesi ciascuno per coprire l’intero lustro. Il sindaco Brega è stato scelto in base al principio della turnazione.

L’insediamento del nuovo Consiglio dell’Unione avverrà il prossimo 21 luglio (ore 18,30), nella residenza municipale di Maiolati Spontini. L’assemblea degli eletti dell’Unione è formata da due rappresentanti, uno di maggioranza e uno di minoranza, individuati fra i consiglieri comunali di ognuno dei sette Comuni, e dagli esponenti della Giunta, per un totale di 21 componenti. Il nuovo esecutivo dell’Unione è formato, oltre che da Brega, dai neo eletti sindaci di Maiolati Spontini Umberto Domizioli, di Poggio San Marcello Tiziano Consoli, di Castelplanio Barbara Romualdi, di Monte Roberto Gabriele Giampaoletti e di San Paolo di Jesi Sandro Barcaglioni. Un scelta, quella dei sindaci di entrare in prima persona nella Giunta dell’Unione senza nominare delegati, che rappresenta un segnale forte di impegno nei confronti di un organismo chiamato a gestire in maniera associata servizi strategici, come la Polizia locale, il trasporto sociale, l’Università degli adulti, le colonie marine, l’ufficio statistica, nel nome dell’efficienza e della razionalizzazione. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.