Scorribande notturne in via Papa Giovanni XXIII, i residenti firmano un esposto

CASTELBELLINO – Urla, schiamazzi e scorribande notturni, con auto e scooter che sfrecciano contromano e a tutta velocità, mettendo a rischio l’incolumità di automobilisti e pedoni. Tutto questo accade in via Papa Giovanni XXIII a Stazione, frazione di Castelbellino: residenti e frequentatori della zona, in estate luogo di aggregazione e socializzazione per la comunità, hanno deciso di puntare i piedi contro chi non rispetta le regole e firmano un esposto indirizzato al Comune, su iniziativa di Federica Carbonari, la consigliera comunale del gruppo di minoranza RitroviAmo Castelbellino.

La capogruppo di RitroviAmo Castelbellino Federica Carbonari

Un documento composto da 114 firme e depositato in Comune il 19 luglio scorso e che fa seguito a un’interrogazione comunale presentata dal gruppo d’opposizione a fine giugno. «Scene di ordinaria follia che si ripetono ogni estate, documentate anche da alcuni video – commenta la Carbonari -.  Una situazione di pericolosità in un’area frequentata anche da bambini che abbiamo segnalato alla maggioranza, per capire come intende affrontare il problema.  Servono più controlli, non solo da parte dei carabinieri, che sono più volte intervenuti dietro segnalazione dei cittadini, ma sopratutto della Polizia locale».

Coinvolti nelle gare di velocità contromano anche minori in sella agli scooter ma ci sono anche diverse auto al giorno che, uscite dalla rotatoria di via Circonvallazione, imboccano e proseguono diritti per via Papa Giovanni XXIII pur essendo consentita la marcia solo dal verso opposto.

Il sindaco di Castelbellino Andrea Cesaroni

Il sindaco di Castelbellino Andrea Cesaroni, che qualche giorno fa ha risposto per iscritto all’interrogazione della minoranza, fa sapere di essere a conoscenza del problema ma precisa: «Al momento non è possibile intervenire sulla zona perché interessata dai lavori di riqualificazione della viabilità urbana appena partiti, interventi per cui l’Amministrazione ha destinato risorse pari a 500 mila euro». E aggiunge: «Dal prossimo autunno è nostra intenzione ripristinare il doppio senso di marcia su via Papa Giovanni XXII anche per vivacizzare il commercio nel centro abitato durante periodo invernale. D’estate invece resterà chiusa la corsia che fiancheggia i punti di aggregazione, da adibire a tratto ciclopedonale. Il tutto controllato delle forze dell’ordine». A riguardo, il sindaco precisa che l’Amministrazione comunale più volte ha richiesto l’intervento delle forze dell’ordine per ristabilire il rispetto delle normative con sanzioni fino al sequestro di motorino.

Una risposta che però non convince pienamente la consigliera Carbonari che annuncia di voler far chiarezza su quanto sostenuto dal Primo cittadino, per poter arrivare a una soluzione che soddisfi pienamente i cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*