Bilancio, tagli per quasi un milione di euro. Tariffe invariate e servizi mantenuti

MAIOLATI SPONTINI – Tagli dei trasferimenti statali per oltre 670 mila euro solo negli ultimi due anni, che considerando il periodo 2009-2014 diventano ben 960.000. Insomma, quasi un milione di euro in meno di finanziamenti dallo Stato: circa il 70 per cento dei trasferimenti avuti nel 2009 dal Comune.

Maiolati Spontini parte da qui per approntare la manovra finanziaria per il 2014. Nel 2012 sono mancati 266.700 euro e ben 404.000 euro nel 2013. Questi tagli e il ritardo nell’approvazione della Legge di stabilità “stanno togliendo sempre più certezza ai bilanci di previsione”. È l’amara osservazione dell’assessore al Bilancio Umberto Domizioli. Nonostante ciò, anche quest’anno l’Amministrazione comunale porterà il bilancio preventivo in Consiglio entro la fine dell’anno, esattamente nella seduta del 30 dicembre “in modo di attivare al più presto, con la consueta efficienza – spiega Domizioli – tutto l’organico verso gli obiettivi del 2014”. Ma soprattutto, nonostante le difficoltà, nel bilancio preventivo 2014 sono stati mantenuti tutti i servizi rispetto al 2013 e “sostanzialmente il loro alto livello di qualità” senza ritoccare nessuna tariffa. Un obiettivo per cui il sindaco Giancarlo Carbini ringrazia “non solo tutta la struttura comunale per la collaborazione ma soprattutto il vicesindaco nonché assessore al Bilancio che con pazienza e costanza, unite a capacità e competenza, è riuscito a far quadrare i conti lavorando in tutti i settori, stimolando gli altri assessori”.

Le entrate tributarie previste ammontano allo stesso importo dello scorso anno, anche se, per effetto delle nuove regole con cui si dovrà applicare la IUC, si avrà una diversa distribuzione del carico tributario fra le diverse categorie. Resterà invariata la TARES, ora TARI, per la quale il Comune aveva già raggiunto nel 2012 la copertura del 100% senza nessun aumento neanche nel 2013.

Le certezze da cui è partito il lavoro per la stesura della manovra comunale, quindi, sono stati i tagli fatti dall’Amministrazione centrale. Il comune di Maiolati Spontini può tuttavia contare sui “grandi vantaggi – osserva il sindaco Giancarlo Carbini – derivanti da scelte oculate e proiettate al futuro messe in atto in questi anni e basate anche su analoghe scelte precedenti. Siamo uno dei pochissimi Comuni, l’unico nelle Marche, a debito zero, con fondamentali e qualificanti progetti realizzati e molti ancora in corso o pronti per essere iniziati che fanno guardare con maggiore fiducia al nostro futuro”.

Ma i tagli sono stati davvero pesanti, tanto che “temiamo che se perdureranno queste situazioni il prossimo Bilancio comporterà inevitabilmente tagli sui servizi erogati e aumento della contribuzione da parte dei cittadini, senza poter contare sull’aumento del contributo ‘straordinario’ della discarica che subisce anch’essa forti contraccolpi dovuti al crollo dei conferimenti speciali, logica conseguenza della crisi che costringe le aziende a non produrre e quindi a non dover smaltire rifiuti, con la conseguente diminuzione degli introiti”. Il Comune, assicura Carbini, “intende difendere fino all’ultimo l’alto livello della qualità della vita raggiunto, ma dopo avere verificato tutte le possibili riduzioni di spese, che fanno seguito a quelle messe in atto negli anni precedenti, siamo dovuti intervenire nelle altre due direzioni: leggera riduzione della qualità dei servizi erogati attestandoci comunque ancora a livelli molto alti, e conferma del maggior prelievo dei proventi della discarica. Abbiamo dovuto confermare, quindi, l’interruzione del percorso virtuoso che abbiamo portato avanti in questi anni e che avrebbe dovuto fare in modo che in pochi anni il Bilancio del nostro Comune uscisse dalla dipendenza dalla discarica e acquistasse una solidità indipendente”.

Riguardo il capitolo dei lavori pubblici, nel 2014 il Comune ha in cantiere importanti interventi come la realizzazione del secondo lotto del nuovo Polo scolastico, quello della scuola secondaria di primo grado, l’inizio del percorso per il ricollocamento della caserma dei Carabinieri nell’edificio che ospita attualmente la scuola secondaria di primo grado, l’inizio del percorso per costruzione nuovo padiglione del Cimitero di Moie, il completamento dei lavori di ristrutturazione e messa a norma sismica della scuola d’infanzia (materna), la prosecuzione della riqualificazione di numerosi tratti di vie e marciapiedi, il completamento dei primi stralci dei lavori del raddoppio ferroviario realizzato da RFI con l’entrata in funzione del nuovo svincolo di Moie per la superstrada e la conseguente chiusura del passaggio a livello di Torrette, l’apertura della nuova vasca della piscina realizzata dal CIS in collaborazione e cofinanziamento del Comune e la conclusione dell’iter autorizzativo per il completamento dell’ampliamento del comparto dei rifiuti speciali della discarica Cornacchia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*