Candidato sindaco Fiordelmondo: «Un mese di Fabbrica del programma» | Password Magazine

Festival Pergolesi

Candidato sindaco Fiordelmondo: «Un mese di Fabbrica del programma»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
JESI – «La Fabbrica del Programma è già viva da un mese e si è arricchita del contributo di tanti cittadini e cittadine di Jesi. Dagli incontri in tutti i quartieri della città, alle passeggiate di “Strada per strada”, abbiamo raccolto la loro disponibilità ad aiutarci nel governo della nostra città» così Lorenzo Fiordelmondo, candidato sindaco per il centrosinistra: «La Fabbrica del programma si è rivelata esattamente come l’avevamo pensata: un luogo di ascolto e di confronto aperto, in cui la politica e i cittadini si sono affiancati, hanno passeggiato ed osservato la città insieme, organizzando risposte condivise ai problemi. Questo legame non si interromperà, anzi si rafforzerà ancora. L’ufficio del Sindaco si sposterà infatti periodicamente dentro ai quartieri di Jesi. Qui continueremo ad organizzare incontri ed appuntamenti, insieme alla Giunta. Per ogni anno, nel corso del mandato, ripeterò anche le passeggiate affinché il Sindaco ed i cittadini continuino ad osservare insieme la nostra città.
Intendo attivare anche dei tavoli di lavoro, ai quali parteciperò personalmente, per confrontarci continuamente sui temi centrali dell’agenda cittadina: il confronto con le altre realtà della Vallesina per la costituzione di un sistema urbano diffuso, la sanità, le rappresentanze sociali e datoriali del mondo del lavoro, la cultura, lo sport. Ho anche lanciato l’idea di un “sindaco della notte”, già utilizzata in molte città italiane ed europee. Una figura di mediazione, delegata ad un consigliere giovane, che raccolga le esigenze dei residenti, dei giovani, degli esercenti e di chi di notte lavora, proponendo buone pratiche ed affiancando il Sindaco e la Giunta nella progettazione di soluzioni innovative. La notte è un tempo della città fatto di relazioni, di economia, di socialità e di mestieri: deve essere pertanto anch’essa al centro di una nuova azione amministrativa.  Il tema degli spazi di socializzazione, soprattutto per i più giovani, e la lotta al cambiamento climatico attraverso anche le scelte di governo della nostra città, orienteranno l’azione amministrativa. A proposito di giovani: da molti è arrivata la richiesta di uno skate park, che accolgo favorevolmente. Sento forte la necessità di una Città Futura dove si attivino finalmente anche dei veri processi di trasformazione sociale ed urbana. Jesi è oramai abbastanza grande per liberare la sua identità dalla cinta muraria ed orientare, finalmente, il suo sguardo verso il territorio e la rete delle città Europee».
Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.