Club Scherma Jesi, Marini conquista la vetta del ranking mondiale: «Tornati a far paura» - Password Magazine

Festival Pergolesi

Club Scherma Jesi, Marini conquista la vetta del ranking mondiale: «Tornati a far paura»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Dopo una stagione da podi è di fatto il Numero 1, Tommaso Marini , conquista il primo posto nella classifica mondiale del fioretto maschile e con esso il trofeo che lo conferma: la Coppa del Mondo. Il Club Scherma Jesi, che da anni lo ha visto crescere e maturare sotto l’egida guida della maestra Maria Elena Proietti Mosca, non può che essere orgoglioso e soddisfatto di questo straordinario risultato, il ragazzo che è diventato ancor prima del campione. Una stagione da autentico protagonista, a cui è mancata, davvero per poco, per una sola stoccata, anche la ciliegina sulla torta del titolo iridato. A soli ventidue anni Marini si ritrova già in bacheca la Coppa del Mondo che fa ben sperare sul futuro della scherma italiana.

Con il cambio di guida tecnica nella nazionale, Tommaso Marini è diventato subito perno centrale del progetto di Stefano Cerioni, CT della Nazionale di fioretto. Diverse le vittorie a squadre ma è soprattutto nell’individuale che le sue doti sono emerse tanto da portarlo a conquistare la vetta più alta della classifica mondiale. «Oltre ad una grande storia di successi, so di aver ereditato un vivaio che fa ben sperare per il futuro dello sport italiano, e Tommaso ne è l’esempio. Da marzo 2019, il suo primo podio in carriera, alla vetta del ranking mondiale sono passati solo 3 anni, un’ascesa straordinaria quella di Tommaso che ci rende orgogliosi e ci da la forza di continuare ad osare nella preparazione di atleti in vista delle tante importanti competizioni, a partire da Milano 2023 fino all’appuntamento più ambito: le olimpiadi di Parigi 2024 – queste le parole del Presidente del Club Scherma Jesi Maurizio Dellabella, che aggiunge – Devo ringraziare tutto lo staff tecnico, in particolare Maria Elena Proietti, che per prima ha scoperto il suo talento e ha creduto in lui, un grazie anche alla sua fenomenale preparatrice atletica Annalisa Coltorti che di campioni da preparare ne sa qualcosa e per concludere non posso che fare ancora una volta i complimenti ad un immenso CT, Stefano Cerioni, che prendendo Tommy sotto la sua ala tecnica ha esaltato in meglio le sue doti.

Che dire le aspettative sono state ampiamente rispettate, “dovevamo tornare a far paura”, ci stiamo riuscendo!»

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.