Coronavirus, controlli dei carabinieri: 41 denunciati, 10 sono jesini

ANCONA – Serrati continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona, anche in ossequio alle direttive impartite dal locale Prefetto, volti a far rispettare le disposizioni governative per il contrasto ed il contenimento del diffondersi del virus COVID-19.

Nel corso dei servizi di ieri, che hanno visto dispiegati in provincia oltre 200 Carabinieri,  sono state controllate 743 persone e 452 esercizi. Complessivamente 41 le persone denunciate ai sensi dell’articolo 650 del Codice penale (14 la Compagnia Carabinieri di Ancona, 13 Senigallia, 10  Jesi, 2 Osimo e 2 Fabriano) di cui tre anche per false attestazioni a Pubblico Ufficiale e una per detenzione ai fini di spaccio. 

Molti sono i cittadini che ancora non sono entrati in piena sintonia con le restrizioni necessariamente imposte. La riprova ne è data dai controlli operati dalla Compagnia Carabinieri di Ancona lungo la trafficata via Flaminia, all’altezza dello scalo ferroviario di Palombina, dove, durante il pomeriggio di ieri, per circa due ore, è stato predisposto un posto di blocco con il controllo di tutti i mezzi in transito.  In quel breve lasso di tempo, sono state identificare più di 250 persone, acquisite 196 autocertificazioni che saranno minuziosamente controllate per verificarne la fondatezza, nonché denunciare 5 persone per aver violato l’art. 650 del c.p. Tra i denunciati, anche un uomo che ha falsamente dichiarato di essere socio di una ditta presso la quale invece è risultato estraneo. L’interessato, quindi, è stato denunciato anche per false attestazioni a Pubblico Ufficiale.

A Corinaldo, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno fermato una Opel Corsa con a bordo tre giovani del fermano, che asserivano di essersi spostati per fare una passeggiata. L’atteggiamento ha insospettito i militari che hanno quindi perquisito il mezzo rinvenendo, nel vano porta oggetti centrale e in quello posto nello sportello lato guida, due involucri contenenti 12,6 grammi di Hashish, oltre a 240 euro in contanti. Il 19enne alla guida è stato denunciato per detenzione di droga ai fini di spaccio, e tutti anche per il 650 c.p.. Nel corso degli altri controlli eseguiti, sono stati individuati anche due assuntori di stupefacente di  Senigallia. Entrambi, controllati in quel centro, nella serata, mentre viaggiavano a bordo di uno scooter, sono stati trovati in possesso di una dose di marijuana e, pertanto, oltre ad essere stati denunciati per la violazione dell’art. 650 c.p., sono stati segnalati alla Prefettura di Ancona quali assuntori di droga. 

Infine, i Carabinieri della Stazione di Chiaravalle hanno denunciato due uomini sia per il 650 che per false attestazioni P.U., in quanto controllati domenica in quel centro riferivano di essersi recati a fare la spesa in un supermercato che in realtà in quella giornata è risultato chiuso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.