Coronavirus, farmacie prese d’assalto: a Jesi sold out di mascherine

JESI – Coronavirus, anche in città serpeggiano timori e preoccupazioni. Dopo la notizia dei primi contagi in Italia, già da ieri mattina è sold out di mascherine e gel disinfettanti per le mani nelle farmacie. In poche ore, sono terminate anche le ultime scorte: c’è chi le acquista per andare a lavoro, chi per qualche parente che vive in Lombardia, dove le grandi città hanno già esaurito le ultime. Una corsa iniziata dalle prime ore della mattina: alla farmacia Martini, lungo corso Matteotti, il personale aveva venduto centinaia di mascherine già nella prima mezz’ora dall’apertura. Alla Moretti, sempre in centro storico, 160 pezzi sono andati via in due ore: «È stato un caos – fa sapere lo staff -. Sono rimaste solo alcune scorte di gel disinfettante». Difficile anche il riordino perché gli stessi grossisti sono alle prese con una grande richiesta da tutta Italia. «Al momento le mascherine sono introvabili – è il commento del dott. Francesco Mariani della Farmacia delle Grazie, corso Matteotti -. Noi le abbiamo terminate già da qualche giorno. Ci sono persone terrorizzate». Sold out anche alla farmacia Fausto Coppi: «Abbiamo una parete piena di prenotazioni, ogni giorno ci chiedono la mascherina – fa sapere il personale  -. Da parte nostra, cerchiamo di tranquillizzare tutti e di diffondere una corretta informazione sulla prevenzione e le norme igieniche da seguire, le stesse che si raccomandano per evitare l’influenza comune».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.