Forza Italia, l’ex coordinatore Montali: «In Vallesina il partito sembra non esistere più »

JESI – Gianni Montali, ex coordinatore e consigliere comunale di Forza Italia Jesi e Vallesina, scrive ed invia una petizione popolare al presidente Silvio Berlusconi e al coordinatore regionale senatore Remigio Ceroni per “risollevare” le sorti del partito sul territorio:

“Illustrissimo signor Presidente Silvio Berlusconi, abbiamo bisogno di Lei. Abbiamo bisogno di un incontro per dirLe del nostro territorio, la valle dell’Esino in provincia di Ancona, dove Forza Italia ha raccolto significativi consensi dal 1994 al 2012. A Jesi (città di 40 mila abitanti, conosciuta nel mondo per aver dato i natali all’imperatore Federico II, per essere patria della scherma, del vino  Verdicchio, delle macchine olearie, e per la vocazione artistica),  a Fabriano ( 30 mila residenti, patria della carta) e nei numerosi piccoli Comuni intermedi Forza Italia ha sempre avuto rispetto, seguito e consiglieri comunali.  A livello regionale abbiamo eletto deputati e senatori, oltre che consiglieri regionali. A Jesi, signor Presidente, abbiamo sempre avuto dai 3 ai 5 consiglieri comunali e abbiamo partecipato a coalizioni che avevano candidati sindaci di grande spessore, dall’avvocato Cesare Serrini al dottor Francesco Bravi. In un territorio da sempre riserva dei comunisti, Forza Italia era divenuta l’altra voce, l’opposizione possibile.

Nelle recenti elezioni comunali del giugno scorso, a Jesi la lista di Forza Italia ha ottenuto 225 voti, pari all’1.25 per cento. E’ stata l’unica lista a non avere alcun consigliere comunale, neanche il candidato sindaco che era il coordinatore cittadino che, per altro, si è dimesso subito dopo. Il coordinatore provinciale invece è ancora in carica. Pensi che, per la prima volta, la Lega ha ottenuto un consigliere a Jesi. A Fabriano il partito ha sostenuto una lista civica che non ha avuto alcun consigliere eletto.
Ma quello che è ancora più grave, signor Presidente, è che a pochi mesi dall’appuntamento elettorale politico nazionale, e a circa un anno e mezzo da numerosi rinnovi di consigli comunali, Forza Italia sembra non esistere più in Vallesina.  Non ci sono reazioni e iniziative del coordinatore provinciale per ripartire dai tanti che ancora La seguono, signor Presidente, e vorrebbero impegnarsi per gli ideali, i principi e gli obiettivi che Lei impersonifica. Sono ancora molti quelli che guardano Forza Italia come il loro partito di riferimento ma che, delusi e scoraggiati, si sono allontanati.

Per tutto questo, signor Presidente, Le chiediamo un incontro a Roma o dove vorrà Lei per esporle queste e altre situazioni. E far sì che Forza Italia possa tornare a raccogliere fiducia e voti dalla collettività anche in Vallesina. Noi attendiamo fiduciosi.

Gianni Montali
Già coordinatore Forza Italia Jesi e Vallesina e consigliere comunale a Jesi”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*