Gatto abbandonato trova rifugio sul tetto del ristorante: recuperato e messo in salvo - Password Magazine

Festival Pergolesi

Gatto abbandonato trova rifugio sul tetto del ristorante: recuperato e messo in salvo

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Viveva da anni sul tetto del Ristorante Chichibio, senza che nessuno fosse mai riuscito a recuperarlo. Il gatto, che viveva in solitudine e abbandono, è sopravvissuto fino ad oggi grazie a ripari di fortuna e soprattutto grazie alle cure delle volontarie dell’associazione 4 Baffi di Jesi che da mesi gli facevano avere cibo a sufficienza. Tuttavia, era necessario fare qualcosa: così le volontarie hanno organizzato un’operazione di salvataggio grazie alla collaborazione dei titolari del ristorante e dei vigili del fuoco che domenica hanno effettuato il recupero.

«Siamo felici di condividere con la nostra comunità questa notizia – fa sapere l’associazione 4 Baffi – dopo mesi siamo riuscite a recuperare un micio randagio, malato, che viveva in solitudine in uno stato di abbandono da anni, senza una colonia di riferimento, con cibo e riparo di fortuna. Al primo controllo è risultato disidratato e con parte della coda in necrosi, attendiamo il responso di ulteriori analisi. Ringraziamo per questa operazione di aiuto e di salvataggio le nostre preziose volontarie 𝗔𝘀𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝟰 𝗕𝗮𝗳𝗳𝗶 che non si sono risparmiate, Katiuscia Zanni e l’Associazione Randagio Nel Cuore, la squadra C dei Vigili del fuoco di Jesi, la collaborazione dei titolari del Ristorante Chichibio di Jesi, l’attenzione e la vicinanza dell’assessore Alessandro Tesei, la signora Rosina, alcuni residenti e tutti quelli che si sono interessati a questa vicenda che oggi possiamo dire essersi conclusa a lieto fine. Il nostro appello è di non restare indifferenti».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.