Jesi, mondo dello sport in lutto: addio a Gilberto Fabrizi «Il Bianco» | Password Magazine

Jesi, mondo dello sport in lutto: addio a Gilberto Fabrizi «Il Bianco»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI –  «Sandro, Pino, Italo, Tagni’, Zeppo’ e oggi il Bianco. Lo sport jesino sta perdendo pezzi importanti che hanno scritto la storia della nostra città. Un grande abbraccio a tutti!». Così Ugo Coltorti, assessore allo Sport del Comune di Jesi, commenta la notizia di Gilberto Fabrizi, 75 anni, detto “Il Bianco”, noto per il suo impegno nel calcio jesino, in particolare nell’Aurora Calcio. Sono molti a ricordarlo per le manifestazioni calcistiche e tornei da lui organizzati, soprattutto durante l’estate, coinvolgendo sia dilettanti che giocatori di serie.

Chi lo conosceva lo apprezzava non solo per le sue qualità sportive ma anche morali, sempre umile e di una simpatia fuori dal comuni. Dopo aver lavorato alla Manifattura Tabacchi, era in pensione e non mancava di frequentare il centro storico, restando nelle prossimità del negozio di via Cavour gestito dalla moglie Anna.

Fabrizi era stato recentemente ricoverato a Civitanova Marche per il covid, le sue condizioni si erano aggravate al punto da essere trasferito in terapia intensiva.

«In uno dei Consigli Comunali dello scorso anno abbiamo ascoltato la toccante testimonianza del sindaco di Codogno – prosegue l’assessore -. Oggi più di allora riesco a capire il suo stato d’animo, la sua sensazione di impotenza di fronte ad un virus che non guarda in faccia nessuno e che entra nella vita di intere comunità senza porsi domande».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.