Le minacce con un ombrello, poi pugni e calci agli agenti: arrestato nigeriano | Password Magazine
Banner Aprile IH Victoria

Le minacce con un ombrello, poi pugni e calci agli agenti: arrestato nigeriano

ANCONA – Nella serata di ieri, gli agenti delle Volanti effettuavano i consueti controlli del territorio nelle zone del Piano San Lazzaro quando, verso le ore 21.30, transitando in Via G. Bruno, notavano un soggetto straniero, con in mano un ombrello, il quale alla vista della Polizia agitava l’oggetto contro i poliziotti facendo inequivocabilmente il gesto del taglio della gola e proferendo frasi contro la Polizia.

Nell’occasione, gli agenti si avvicinavano all’uomo per procedere al controllo d’identità; durante tale fase il soggetto si avventava contro i poliziotti tentando di colpirli con calci e pugni.

Adottando le opportune tecniche di autodifesa, i poliziotti riuscivano ad ammanettarlo ed a collocarlo all’interno dell’autovettura di servizio.

Anche in questa occasione l’uomo continuava nel suo atteggiamento aggressivo tentando di sfondare, a calci, i finestrini e le paratie in plexiglass del vano fermati dell’autovettura di servizio.

Una volta in Questura G.E., nigeriano di 23 anni, in regola con le norme sul soggiorno, veniva arrestato per resistenza, minacce a P.U. e danneggiamento aggravato

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.