Maiolati, Il Commissario prefettizio Gloria Allegretto incontrerà le associazioni per «creare insieme un percorso condiviso» - Password Magazine

Festival Pergolesi

Maiolati, Il Commissario prefettizio Gloria Allegretto incontrerà le associazioni per «creare insieme un percorso condiviso»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – «Creare insieme un percorso condiviso e ammissibile per tutti». È con questo intento che il Commissario prefettizio Gloria Allegretto ha convocato per martedì prossimo (22 novembre) le associazioni che usufruiscono degli spazi comunali. 

«Auspico e sono sicura che si potrà intavolare una discussione serena – sottolinea il Commissario Allegretto – per individuare una soluzione di equilibrio fra le contingenze di una situazione economica che ha portato ad un aumento dei prezzi ed al carovita, e che impone soprattutto agli uffici pubblici di evitare sprechi ed adottare condotte in generale più spartane, e le esigenze delle associazioni, il cui ruolo sociale non dovrebbe essere mai messo in discussione». 

Il commissario prefettizio traghetterà il Comune fino alle prossime elezioni occupandosi degli aspetti essenziali e non rinviabili. In queste poche settimane ha affrontato questioni stringenti, fra cui quella dell’assestamento di bilancio e segnatamente delle spese dell’ente che, coerentemente con quanto prevede la spending review ed impone la Corte dei Conti, devono essere pensate e modulate nel rispetto di un percorso assolutamente virtuoso, che deve evitare «uscite non necessarie od obbligatorie in senso stretto». 

«Anche quella delle associazioni – spiega il commissario Allegretto – era una questione ancora aperta e che imponeva un momento di riflessione, che ho iniziato ad affrontare con gli Uffici e con il Segretario comunale, che, come noto, esprime il parere di legittimità. Mi duole che, appena assunto l’incarico di Commissario prefettizio, mi sia stata attribuita una decisione già presa, senza consultazione e confronto, parlando impropriamente di sfratto e di allontanamento delle associazioni. È evidente invece che il rapporto finora intercorso con il Comune si riconduce alla formula del comodato d’uso, finora gratuito, ma che per quanto sopra evidenziato deve essere rimodulato, contemperando le esigenze che saranno rappresentate, ma rispettando anche i rispettivi incarichi e funzioni. Il ruolo che ricopro infatti mi impone di guardare all’interesse generale del Comune e mi mette nella condizione di non poter intaccare risorse se non per spese che siano assolutamente necessarie e per casi previsti dalla legge. Posso comprendere la delusione delle associazioni ed è proprio per questo che mi sono adoperata per un incontro, che era già nelle mie previsioni, e che confido possa portare ad una discussione aperta e costruttiva». 

Intanto, nel pomeriggio di martedì 15 novembre, il Commissario Allegretto ha presenziato al giuramento per il conferimento della cittadinanza italiana ad Anass Lmaaiti, di origine marocchina. La cerimonia è avvenuta nella Delegazione comunale di Moie. A Lmaaiti è stata concessa la cittadinanza in base all’ex articolo 5 legge n. 91/92 in quanto sposato con una donna, sempre di origine marocchina, che aveva precedentemente ottenuto la cittadinanza italiana in quanto residente nel nostro Paese da almeno dieci anni. 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.