Maiolati, truffa dei buoni alimentari. Il Comune: «Segnalate a forze dell'ordine» | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Maiolati, truffa dei buoni alimentari. Il Comune: «Segnalate a forze dell’ordine»

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – Si presentano alla porta o chiamano al telefono fingendosi operatori del Comune incaricati alla distribuzione di mascherine o buoni alimentari a domicilio ma è una truffa. Lo fa sapere il comune di Maiolati Spontini dopo aver ricevuto da parte dei cittadini diverse segnalazioni. «Attenzione alle truffe – è l’avviso diffuso dal Comune – al momento non sono in corso distribuzioni a domicilio di buoni alimentari o altro. La consegna delle mascherine è terminata». E aggiunge: «Chiunque ricevesse telefonate sulla consegna di buoni spesa deve avvisare le forze dell’ordine e comunque non tenerne conto». Durante l’emergenza, sono stati diversi i casi di truffa segnalati in Vallesina: da chi si fingeva volontario della Croce Rossa locale o della Protezione civile, a chi chiedeva denaro per opere di solidarietà o voleva introdursi nelle abitazioni con la scusa di «effettuare un tampone gratis».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.