Moie, installate due stazioni di ricarica per auto elettriche nel territorio | Password Magazine

Festival Pergolesi

Moie, installate due stazioni di ricarica per auto elettriche nel territorio

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – Sono state installate nel territorio di Moie due stazioni di ricarica per veicoli elettrici, ognuna in grado di erogare energia per due automobili alimentate a corrente elettrica. Una postazione è stata collocata nell’area antistante la piscina consortile, in Largo Tien An Men ed è già operativa, un’altra, che entrerà in funzione a breve, si trova nel parcheggio all’incrocio fra via Ancona e via Urbino. A pieno regime, quindi, le colonnine erogatrici saranno quattro. 

«Lo scopo – spiega il sindaco Tiziano Consoli – è duplice: da un lato favorire la mobilità elettrica, in coerenza con il nostro programma di mandato che prevede di incentivare l’economia circolare e di puntare alle energie rinnovabili, con la conseguente cessazione dell’attività della discarica; dall’altro guardare ad un turismo green, visto che le postazioni sono segnalate e incentivano gli automobilisti con auto elettriche a inserire nel proprio percorso le località che forniscono questo tipo di servizio». 

La mobilità elettrica fa parte delle politiche incentivate anche a livello europeo per la riduzione dell’inquinamento atmosferico, per la tutela della salute dei cittadini e per migliorare l’ambiente circostante. Un presupposto fondamentale per il suo sviluppo è la costruzione di una rete di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici diffusa sul territorio. È per questo che il Comune ha deciso di installare sistemi di ricarica per veicoli elettrici in alcune aree di parcheggio del proprio territorio comunale. 

A tal fine, è stato stipulato con la società del settore Be Charge un protocollo di intesa per la realizzazione di una rete di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici e per gestione del servizio. Grazie alle due location individuate, saranno disponibili colonnine per quattro posti auto.

«Un’iniziativa non isolata – come ribadisce il sindaco Consoli – ma che si inserisce in una progettualità e in una visione politica ben precisa. Sono diversi i provvedimenti che vanno in questa direzione. Abbiamo appena immatricolato un autocarro elettrico, che servirà per la manutenzione dei parchi e delle aree pubbliche. L’acquisto ha seguito lo stesso iter dell’altro veicolo, una Fiat Panda Hybrid, con cui abbiamo rinnovato il parco mezzi comunale: un bando pubblico che ha consentito la sostituzione di vetture ormai vecchie con altre alimentate grazie a sistemi in grado di ridurre l’impatto ambientale. L’autocarro è costato 27.450 euro, di cui 16.195 finanziati dalla Regione Marche; la Panda 14.205,05 euro, cofinanziata dalla Regione Marche per 8.602,21 euro. Ma non basta. Lo scorso anno abbiamo acquistato un nuovo scuolabus, un modello Iveco alimentato a metano che è stato consegnato alla scuola con una cerimonia cui aveva partecipato anche Marco Scarponi, presidente della Fondazione “Michele Scarponi”, impegnata in progetti sul tema della sicurezza stradale. Per l’acquisto del mezzo il Comune ha stanziato 76 mila euro.

Il nostro operato, insomma, è stato ispirato ai presupposti dell’economia circolare, che ci hanno portato a dare ulteriore impulso anche a un’altra forma di mobilità: le due ruote. Oltre alle piste ciclabili già realizzate, stiamo lavorando, insieme con il comune di Castelbellino, al completamento della via ciclopedonale che collegherà le frazioni di Moie e di Stazione di Castelbellino, e quindi via Ancona e via Venezia sino a via Fabriano, via Senigallia e il tratto fino allo scalo ferroviario. I lavori partiranno fra qualche settimana, sempre con il contributo di finanziamenti regionali».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.