Banner Aprile IH Victoria

Non rispondeva alle telefonate dei parenti: era morto in casa da giorni

JESI – Carabinieri, sanitari e vigili del fuoco sono intervenuti ieri mattina in via Gramsci per un soccorso a persona. A dare l’allarme il figlio di un 66enne con cui, da giorni, non riusciva a mettersi in contatto. Intorno alle 11.30, i carabinieri si sono recati al domicilio d’appartenenza dell’uomo ma, non ricevendo risposta, hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco.  Forzando la porta, la squadra dei pompieri è riuscita ad introdursi all’interno dell’appartamento. L’uomo è stato trovato riverso a terra, quasi vicino all‘ingresso. L’ipotesi è che, avendo avvertito un malore improvviso, sia corso verso la porta in cerca d’aiuto. Purtroppo però non ha fatto in tempo. Dunque il decesso sarebbe avvenuto per circostanze naturali ed almeno un paio di giorni prima del ritrovamento. Saranno i sanitari a stabilire con certezza cosa sia accaduto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.