Protezione civile, consigli agli escursionisti dopo il soccorso di tre giovani sul Conero

ANCONA – Attenzione  alle escursioni, la preparazione non è un optional. Il Corpo Forestale si rivolge ai numerosi fruitori del Parco del Conero, fornendo consigli per una fruizione più responsabile dell’area protetta. Non allontanarsi dai sentieri adeguatamente segnalati nelle cartografie, dotarsi di calzature adeguate, non accendere fuochi ed evitare schiamazzi e rumori intensi. L’invito arriva dopo la brutta avventura vissuta ieri sul Piangrande di Portonovo, dove tre ragazze di Senigallia sono state soccorse dalla Forestale del Conero. Avevano perso l’orientamento ed erano finite in una zona molto impervia. Per fortuna hanno saputo dare indicazioni precise ai soccorritori, che le hanno dovute raggiungere perché rischiavano di cadere in un profondo dirupo roccioso. Dopo due ore di ricerche, percorrendo i principali sentieri a picco sul mare sopra Portonovo, sono state salvate. Erano partite in mattinata dal Poggio e si sono perdute addentrandosi in un sentiero escluso al pubblico.

E’ di questi giorni anche l’intervento in un’area rurale in Comune di Numana, dove sono state rinvenute 20 tonnellate di amianto. Gli agenti della Stazione forestale del Conero hanno scoperto le lastre nascoste tra la vegetazione intricata. Le analisi hanno accertato la pericolosità del materiale, sia per la salute umana che per l’ambiente visto che aveva già contaminato il terreno. E’ quindi stato aperto un fascicolo la Procura della Repubblica, a carico di ignoti, per  abbandono e gestione non autorizzata di rifiuti pericolosi e considerata l’ingente quantità di amianto, gli agenti hanno anche ipotizzato i reati di sfruttamento di lavoro clandestino e violazione delle norme previste per la sicurezza sul lavoro, poiché solo una ditta abusiva avrebbe potuto prelevare una così importante quantità di materiale pericoloso senza lasciarne traccia nelle documentazioni contabili. L’area è in corso di bonifica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*