Scuola Martiri della Libertà, il punto sui lavori in Consiglio comunale | Password Magazine

Festival Pergolesi

Scuola Martiri della Libertà, il punto sui lavori in Consiglio comunale

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce
Immagine di repertorio

JESI – Scuola Martiri della Libertà, la consigliera comunale di Jesi in Comune Agnese Santarelli ha presentato un’interrogazione per conoscere le tempistiche dei lavori del plesso di via Asiago da discutere in sede del prossimo Consiglio comunale (il 28 gennaio).

I rappresentanti dei genitori degli alunni e delle alunne della scuola Martiri della Libertà avevano già esposto le proprie preoccupazioni alla Giunta i riguardo ai lavori in una lettera, affermando di sentirsi «da anni presi in giro» a causa «delle tempistiche non rispettate e di mancati o parziali chiarimenti sullo stato di avanzamento dei lavori» e avevano chiesto pertanto di essere ricevuti e di essere costantemente informati. La Giunta aveva loro risposto che era in corso l’appalto per l’assegnazione dei lavori.

La consigliera Santarelli nell’interrogazione presentata sostiene che «durante il consiglio comunale di maggio scorso, in occasione di una delle tante interrogazioni sul punto presentate dal nostro gruppo, l’assessore Renzi riferiva che il cantiere per le opere strutturali avrebbe terminato a breve, addirittura anticipatamente rispetto ai tempi previsti e sarebbe partito subito quello per l’efficientamento energetico, così da poter consegnare il plesso per dicembre 2021; in occasione della medesima interrogazione il Sindaco aggiungeva che contavano di terminare i lavori per dicembre, ma che, al limite, avrebbero parlato con le famiglie per comunicare che sarebbero potuti ritornare in quella scuola per settembre 2022».

Jesi in Comune riporta inoltre che le tempistiche dei lavori «non sono mai state rispettate», infatti «i lavori relativi all’efficientamento energetico non sono ancora iniziati» e «non sono state sufficienti le comunicazioni ai genitori», la cui «preoccupazione è più che legittima visto che i lavori di ristrutturazione vanno avanti da quattro anni» generando disagi nelle famiglie.

Jesi in Comune pertanto chiede all’amministrazione comunale «se risponde al vero quanto rappresentato in premessa e se risponde al vero che gli alunni potranno tornare definitivamente nel plesso di Via Asiago per settembre 2022; quali provvedimenti il Sindaco e la Giunta intendano adottare per rispondere in modo
puntuale alle legittime richieste dei genitori».

C.P.

 

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.