Sicurezza, la consigliera Gregori: «Fondi per corsi di autodifesa per le donne»

JESI – La consigliera comunale del Gruppo Misto Silvia Gregori invia le proprie considerazioni in merito alla questione sicurezza. «In questi giorni  di festa la cronaca locale ha riportato spesso di furti, scippi e aggressioni  nelle zone “calde ” della città, sappiamo da tempo che anche la nostra realtà non viva una situazione idilliaca ed  è per questo che rinnovo ai cittadini l’invito ad una sicurezza partecipata dove ognuno di noi può essere parte integrante e determinante a fianco delle  forze dell’ordine  nel contrasto alla  micro criminalità.

Ritengo però che anche l’Amministrazione comunale possa fare tanto, non solo accogliendo la mia richiesta di istituire nuovamente i corsi con le autorità di polizia per sensibilizzare la cittadinanza su come rafforzare le proprie difese in fatto di sicurezza.

Ma ad  esempio mettendo a disposizione dei fondi per dei corsi  gratuiti di autodifesa per le donne, soggetti deboli e spesso al centro di attenzioni moleste

Imparare a gestire  le proprie  emozioni, come la paura che può essere invalidante, o il corretto utilizzo dello spray al peperoncino in questi frangenti può essere determinante!! Di solito corsi di questo tipo  sono a pagamento e quindi non sono appannaggio di tutti e molte donne si vedono costrette a rinunciare  proprio per tale motivo

Dico ciò perché la sicurezza è un percorso che va costruito, che non si improvvisa ne si inventa!! Come altre realtà  l’introduzione  di una nuova figura come quella di un Assessore alla  Sicurezza , che lavorando in maniera concreta e non a spot su questo tema avrebbe potuto dare risultati evidenti anche nella nostra città!!».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.