Valeria Golino ad Ancona per "Ora di Cinema" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Valeria Golino ad Ancona per "Ora di Cinema"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – L’aveva detto, voleva esserci e si era impegnata a tornare nelle Marche dove è stato girato lo scorso anno “Come il vento” di cui è la protagonista. Valeria Golino, dopo il mancato appuntamento del 2 dicembre perché trattenuta a Trieste nella lavorazione del film di Gabriele Salvatores, conferma la sua presenza a “Ora di Cinema” – il 16 “dicembre,  ad Ancona , alle ore 18.00 presso la Facoltà di Economia e Commercio– (Villarey Aula 2)  per la presentazione del film che sarà poi proiettato alle 20:00 al Cinema Italia.

L’incontro con l’attrice e il regista Marco Simon Puccioni è stato promosso in collaborazione con il Comune di Ancona e organizzato dallaFondazione Marche Cinema Multimedia – Marche Film Commission che ha sostenuto il film e assistito la produzione nelle riprese, oltre che nel Carcere di Montacuto – dove sono state girate scene fondamentali nelle quali Valeria Golino ha messo in luce tutto il suo talento drammatico- anche nella Riserva del Conero e nella Riserva Naturale Statale Gola del Furlo. 

Al tavolo, insieme all’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini,il vicepresidente della Fondazione Marche Cinema Multimedia,Francesco Adornato, al Direttore, Stefania Benatti, alla responsabile di Marche Film Commission, Anna Olivucci, Valeria Golino spiegherà le difficoltà di realizzare un film di impegno civile e sociale e del suo ruolo nei panni di Armida Miserere, primo direttore di carcere donna che dieci anni fa si tolse la vita dopo un’esistenza segnata da tragedie e da difficili situazioni lavorative. 

La pellicola, realizzata da una produzione italo-francese – Rai Cinema, INTELFILM SRL, Red Carpet srl, Revolver srl, Les Films du Present e distribuita da Ambi Pictures di Andrea Iervolino e Monika Bacardi, è un progetto filmico che racconta pur in un ambiente duro come il carcere,  di  amore ma anche di coraggio di una donna  condannata  dalla tragica perdita del suo compagno,  a vivere una vita al limite, in cerca, fino alla fine, di giustizia e solidarietà nel sistema penitenziario. La pellicola ha partecipato “fuori concorso” al Festival Internazionale del film di Roma  ed ha ricevuto importanti consensi dalla critica.

Interverranno all’appuntamento di lunedì 16 dicembre anche Marco Nocchi – Regione Marche – Servizio Politiche Sociali ; Paolo Marasca – Ass. Cultura Comune di Ancona ;Santa Lebboroni – Direttore Casa Circondariale Ancona Montacuto; Massimo Righetti – direttore commerciale Ambi Pictures ;Paolo Spina – Produttore associato; Stefano Trovato – in rappresentanza delle cooperative sociali sostenitrici del film Ama Aquilone,Coos Marche, IRS Aurora, L’imprevisto, La Speranza, Labirinto; Fabio Sandroni – Circuito CGS-ACEC “Sentieri di Cinema”.

Nelle riprese marchigiane la lavorazione, infatti,  è stata caratterizzata da una fortunata e virtuosa alleanza attorno al progetto tra soggetti pubblici e privati che hanno sostenuto a vario titolo il film. A cominciare dalla Direzione del Carcere di Monteacuto e la Polizia Penitenziaria a un gruppo di cooperative sociali che hanno contribuito come sponsor e coordinate dal sociologo Marco Nocchi.  Si è trattato del primo coinvolgimento nelle Marche di cooperative sociali che operano su tutto il territorio marchigiano, a sottolineare l’impegno per la diffusione dei temi in materia di diritti e giustizia sociale.” “Come il vento” , riconosciuto progetto culturale di interesse è stato finanziato anche dal Ministero dei Beni e Attività culturali, ha impiegato  anche professionalità della nostra regione : 1 assistente scenografo, 2 runner, 4 ragazzi della cooperativa sociale, 10 comparse, 1 assistente elettricista, 1 assistente macchinista, 1 fotografo di scena; 1 operatore di back stage.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.