Arrestati due spacciatori, tra i loro acquirenti molti giovani jesini

MONTEMARCIANO – Ieri pomeriggio i Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Jesi, guidati dal Maresciallo Fabio Del Beato, in collaborazione con i CC di Montemarciano, al termine di lunghe ed articolate indagini di polizia giudiziaria, hanno arrestato in flagranza di reato un ragazzo italiano e uno straniero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

O.M., 32 anni, di origini marocchine, ma da anni residente nel senigalliese, e B.M., italiano di 37 anni, sono stati sorpresi in un blitz dei Carabinieri all’interno di un’abitazione di Montemarciano e trovati in possesso di 13 panetti di hashish del peso complessivo di 1,102 Kg di sostanza stupefacente, oltre che con una dose di cocaina.

L’operazione, arriva alla fine di un prolungato lavoro da parte dei Carabinieri di Jesi, fatto di appostamenti, pedinamenti e osservazione degli spacciatori e dei loro acquirenti, molti dei quali giovani jesini.

Lo straniero, pregiudicato, è stato ristretto in carcere, mentre il ragazzo italiano si trova agli arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Ancona.

Questa mattina vi sarà la convalida degli arresti.

Lo stupefacente è stato sequestrato e messo a disposizione della magistratura anconetana come corpo di reato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*