«Ci scatti una foto?». Poi lo picchiano e tentano di rapinarlo: denunciati due uomini - Password Magazine

Festival Pergolesi

«Ci scatti una foto?». Poi lo picchiano e tentano di rapinarlo: denunciati due uomini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

ANCONA – I Carabinieri della Compagnia di Ancona hanno denunciato in stato di libertà due 26enni,,originari del Bangladesh, ritenuti responsabili dei reati di lesioni personali e rapina tentata.
Le indagini sono state condotte dalla Stazione di Ancona Principale e sono partite da una denuncia sporta da un 45enne, connazionale dei due, nei giorni scorsi.
Gli uomini dell’Arma hanno accertato che, nella tarda serata del 31 luglio, la vittima si trovava a passeggio lungo Corso Carlo Alberto quando è stata avvicinata dai due giovani, attirati evidentemente da una macchina fotografica che il 45enne aveva al collo.
I due, in preda ai fumi dell’alcool, hanno così iniziato ad importunrarlo, chiedendogli con insistenza di scattare loro delle fotografie.
L’uomo però, resosi conto della situazione, ha cercato di non dare ascolto alle loro richieste, proseguendo per la propria strada.
Questo atteggiamento di indifferenza non deve essere andato giù ai giovani, che hanno iniziato così ad insultarlo.
Ne è scaturita una discussione al cui esito il 45enne è stato violentemente aggredito con calci e pugni al volto: come se non bastasse, i due malviventi hanno anche cercato, fortunatamente senza successo, di strappargli dal collo la macchina fotografica.
I due si sono poi dati alla fuga a piedi mentre il 45enne è stato costretto a ricorrere alle cure di personale sanitario del locale Ospedale Torrette, ove è stato riscontrato affetto da escoriazioni multiple giudicate guaribili in otto giorni.
I malviventi, sulla base delle evidenze raccolte, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona.

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.