Da stasera al via lo Jesi Jazz Festival

JESI – Da questa sera a venerdì torna il grande jazz nel centro storico di Jesi con la sesta edizione di “Jesi Jazz Festival”: sei concerti e una mostra fotografica con alcuni dei protagonisti della scena jazzistica nazionale e internazionale

La grande musica torna nel centro storico di Jesi con la sesta edizione dello Jesi Jazz Festival 2018, manifestazione promossa dal Comune di Jesi in collaborazione con Fondazione Pergolesi Spontini.

La manifestazione, che anticipa il programma del XVIII Festival Pergolesi Spontini di settembre nell’ambito di un percorso di “Festival in progress”, propone ogni sera, da mercoledì 1 a venerdì 3 agosto, due concerti con alcuni dei protagonisti della scena jazzistica nazionale e internazionale.

Ad accompagnare la rassegna, la mostra “A tempo di Jazz”, a cura del Circolo Culturale Jesino “Massimo Ferretti”, che inaugura mercoledì 1 agosto alle ore 17,30 e che resta aperta fino a domenica 5 agosto dalle ore 17,30 alle ore 20.

La rassegna si apre questa sera alle ore 21,30 in Piazza delle Monachette con la formazione composta da Fabio Zeppetella alla chitarra, Amedeo Ariano alla batteria, Emanuel Bex all’organo hammond e Geraldine Laurent al sax alto. Il titolo, “Chansons!”, è un’idea musicale per raccontare due mondi vicinissimi, che da sempre si osservano con reciproca curiosità e si influenzano a vicenda: L’Italia e la Francia. Due grandi tradizioni musicali che si stringono la mano e si alleano, mettendo in campo tre talenti cristallini: Fabio Zeppetella, a rappresentare il tricolore; Geraldine Laurent ed Emmanuel Bex come ambasciatori dei “bleus”. L’inedito quartetto interpreta undici canzoni che raccontano al meglio la tradizione musicale cantautorale dei due paesi: da Bruno Martino passando per De Andrè e De Gregori e arrivando a Pino Daniele per l’Italia e Jacques Brel, Leo Ferrè, Yves Montand e Joe Dassin per la Francia.

Segue, alle ore 23, sempre in Piazza delle Monachette, il concerto della formazione composta da Susanna Stivali voce, Amanda Tiffin voce, Mike Rossi sax, Guillherme Ribeiro piano e fisarmonica, Gabriele Pesaresi contrabbasso e Roberto Desiderio batteria. In collaborazione con Arcevia Jazz Feast, l’esibizione di questo grande ensemble di magnifici professionisti segna una serata all’insegna dell’internazionalità con Amanda Tiffin, grande cantante sudafricana e Guillherme Ribeiro, pianista, tastierista, fisarmonicista e compositore brasiliano di immenso talento.

Concerti a pagamento.

Domani la rassegna si sposta in Piazza Federico II, il cuore antico della città.

Apre la serata, alle ore 21,30, la formazione capitanata da un’autentica leggenda del jazz italiano, Enzo Pietropaoli, che, lasciato il contrabbasso, il suo storico strumento, si esibisce al basso elettrico con Enrico Zanisi al pianoforte e Alessandro Paternesi alla batteria in un omaggio al festival di Woodstook dell’agosto 1969. Il repertorio comprende brani di Santana, The Who, Janis Joplin, Joan Baez, Joe Cocker, Creedence Clearwater Revival, Sly And The Family Stone, Jimi Hendrix arrangiati in chiave contemporanea da Enzo Pietropaoli.

La serata si conclude alle ore 23 con un altro omaggio a una storica band della scena musicale contemporanea, la band alternative rock dei Radiohead. Una formazione composta da alcuni tra i migliori professionisti espressione del territorio come Anna Laura Alvear Calderon voce, Diego Donati chitarra, Stefano Coppari chitarra, Lorenzo Scipioni contrabbasso e Stefano Paolini batteria presenta in anteprima assoluta il lavoro discografico curato da Diego Donati, chitarrista e arrangiatore. Nel gruppo, oltre al già menzionato telentuosissimo Stefano Coppari alla chitarra, anche un quartetto d’archi. Il risultato è una completa e originalissima rivisitazione dei brani dei Radiohead con sonorità molto particolari.

Concerti a ingresso libero.

 

Ancora due imperdibili concerti venerdì di nuovo in Piazza delle Monachette. Alle ore 21,30 appuntamento con un trio straordinario composto da Leo Caligiuri al piano, il mitico Ares Tavolazzi al contrabbasso e Christian “Chicco” Capiozzo alla batteria. Il trio Caligiuri-Tavolazzi-Capiozzo propone un repertorio di brani inediti, rivisitazioni personali di standards jazz e brani del repertorio pop internazionale. E di livello mondiale sono i due musicisti che li affiancano in questa occasione: il trombettista Flavio Boltro, sicuramente una delle più prestigiose firme del jazz ed il sassofonista Stefano Di Battista, uno dei personaggi più brillanti e interessanti del jazz italiano di oggi.

La serata si chiude alle ore 23 con l’ultimo appuntamento della rassegna, il concerto della band composta da John Michael Mawshie al beatbox ed elettronica, Emilio Marinelli al pianoforte e tastiere, Gabriele Pesaresi al basso elettrico e Stefano Paolini alla batteria. Il band leader, pianista, compositore e arrangiatore, Emilio Marinelli ci propone moderne ed elettroniche contaminazioni del Jazz contemporaneo.

Concerti a pagamento.

 

 

 

INFO

www.jesieventi.it/jazzfestival/

www.fondazionepergolesispontini.com

 

BIGLIETTERIA – Teatro G.B. Pergolesi tel 0731 206888 – biglietteria@fpsjesi.com

Fino al 10 agosto aperta dal mercoledì al venerdì, 9.30 – 12.30 e da un’ora prima dell’inizio dei concerti nelle diverse sedi

online: www.vivaticket.it

 

 

CONTATTI – Ufficio Turismo Comune di Jesi – Piazza della Repubblica – Jesi

tel 0731 538420 –turismo@comune.jesi.an.it

da martedì al sabato: 10.00-13.00 / 15.00-18.00 / domenica 10.00-13.00

 

 

*******************************

Area Ufficio Stampa – Press Office Area

 

Fondazione Pergolesi Spontini
Teatro G.B. Pergolesi
Largo Francesco Degrada, 5 – 60035 JESI (AN) – Italia
tel. +39 0731 215643
fax +39 0731 226460
www.fondazionepergolesispontini.com

#iosostengoilpergolesi
campagna raccolta fondi della Fondazione Pergolesi Spontini
soggetto beneficiario dell’Art Bonus (Legge 106 del 29 luglio 2014)

Informativa sulla privacy
Le informazioni contenute nella presente e-mail e negli eventuali allegati, devono essere nella disponibilità del solo destinatario. Se avete ricevuto per errore questa e-mail siete pregati di informarci (rispedendola al mittente) e di provvedere alla sua rimozione. Possono essere presenti informazioni riservate e non corrette (parzialmente o totalmente). Le e-mail in partenza e in arrivo possono essere oggetto di monitoraggio da parte della Fondazione Pergolesi Spontini. Del contenuto è responsabile il mittente della presente. Chiunque venga in possesso non autorizzato di questa e-mail è vincolato dalla Legge a non leggerne il contenuto, a non copiarla, a non diffonderla e a non usarla. La informiamo che per l’esercizio dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 può rivolgersi al Titolare del trattamento Fondazione Pergolesi Spontini per posta o per fax, indicando sulla busta o sul foglio la dicitura “Inerente alla Privacy”, o inviando una e-mail all’indirizzo segreteria@fpsjesi.com.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*