Falconara Alta,’Lo Castello Antiquo’ con MarcheStorie - Password Magazine

Festival Pergolesi

Falconara Alta,’Lo Castello Antiquo’ con MarcheStorie

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

FALCONARA MARITTIMA – Sabato 17 e domenica 18 settembre il borgo di Falconara Alta fa un tuffo nel passato con ‘Lo Castello Antiquo’, un weekend organizzato dal Comune di Falconara in collaborazione con l’associazione teatrale ‘Iride’ e la Pro Loco Falconamare nell’ambito della rassegna ‘Marche Storie – Racconti e tradizioni dei borghi in festa’ della Regione Marche.

Le lancette torneranno indietro di mille anni, all’epoca della costruzione del Castello di Falconara Alta: nell’antico borgo, dalle 15 alle 23, saranno allestiti accampamenti medievali e un mercato dei mestieri e delle arti, dove si aggireranno figuranti in abiti dell’epoca, che daranno vita anche ad animazioni e cortei. Per immergersi completamente nell’atmosfera medievale sarà possibile partecipare a visite guidate agli accampamenti, giochi da tavola a tema e attività interattive. Si potrà ammirare l’arcieria storica e assistere a duelli e combattimenti a schema rievocativo. I più piccoli potranno partecipare a laboratori creativi e si potrà mangiare nei punti di ristoro allestiti per l’occasione: saranno presenti una focacceria e una bracieria. Sabato è previsto anche un grande banchetto medievale per cenare in una lunga tavolata nel cuore del borgo.

In entrambe le giornate sarà possibile visitare le grotte del Castello di Falconara Alta, dove il Comitato Presepe di Rocca Priora ha allestito scene con azioni meccaniche che riproducono le campagne marchigiane e i mestieri antichi.

A ‘Lo Castello Antiquo’ hanno collaborato i gruppi storici dell’Ente Palio di San Floriano di Jesi, Palio dei Ronchi di Castelferretti e Brigata Montebodio di Ostra, il FabLab per i Laboratori manipolativi, Jumangji Games per lo spazio ludico, l’associazione ‘Il volo della libellula’ e Truccabimbi Magic Raibow per i bambini.

Ad aprire la manifestazione, sabato 17 settembre a partire dalle 15.30 saranno dimostrazioni d’armi antiche e combattimenti di scherma, cui seguirà alle 16 il gran corteo storico con i figuranti del Palio di San Floriano e del Palio dei Ronchi, annunciato dall’araldo dal balcone del Castello. Seguirà alle 16.30 nella Corte del Castello lo spettacolo di tamburi e sbandieratori. Alle 17 in piazza Carducci sarà rievocata la designazione del nome della città e del vessillo, poi alle 17.15 il centro della manifestazione si sposterà nei giardini della torre, dove si svolgerà uno spettacolo di falconeria. Alle 18.30 la rievocazione storica ‘Attacco di Fra’ Moriale’ a cura delle associazioni Iride e Brigata Montebodio. Dalle 19 alle 20, tra la Corte del Castello e i giardini della torre, si susseguiranno un nuovo spettacolo di tamburi e sbandieratori e dimostrazioni d’armi antiche e combattimenti di scherma.

Alle 20 in vicolo degli Orti sarà allestito il banchetto medievale, con piatti che richiamano la cucina dell’anno mille, tra gli antipasti a base di salumi, uva sultanina, formaggi con pere e miele, zuppe di legumi e cereali e leccornie della tradizione marchigiana, dalle lasagne al coniglio in porchetta. Per costi e prenotazione obbligatoria, entro il 14 settembre 2022, per informazioni 3394600974 oppure cultura@comune.falconara-marittima.an.itA chiudere la serata di sabato, alle 21.30 alla Corte del Castello, lo spettacolo ‘ocriC – un nuovo modo di guardare’, spettacolo circense dell’ente San Floriano in collabora­zione con l’artista Simon Luca Barboni dell’Abile Teatro. Domenica 18 settembre si replica con dimostrazioni d’arme e combattimenti di scherma, spettacoli di falconeria, tamburi e sbandieratori e la musica di ‘Errabundi Musici’. Tra gli appuntamenti clou della giornata, quello delle 18.30 in vicolo degli Orti con lo spettacolo di burattini del  Teatrino Pellidò dal titolo ‘Giuanni Benforte che a 500 diede la morte’, tratto da una fiaba popolare marchigiana. E ancora alle 19.30 in piazza Carducci ‘Caos Calmo’, spettacolo del fuoco con Otto Mix, che sarà ripetuto alle 21.30 dopo i saluti di chiusura dei Conti Cortesi e l’esibizione degli Errabundi Musici.

«E’ stato un motivo di orgoglio essere inseriti tra i Comuni che partecipano alla rassegna della Regione ‘Marche Storie’ – dice il sindaco Stefania Signorini – perché ci ha permesso di recuperare un’iniziativa legata alla storia e alla tradizione dell’antico borgo. E’ stata l’occasione di creare collaborazioni con realtà dei Comuni vicini, che sono certa permetteranno a questo genere di iniziative di continuare a crescere. Alcuni scorci del borgo di Falconara Alta sono stati ristrutturati di recente e specie d’estate il quartiere è molto vivace e frequentato. Per i visitatori sarà l’occasione di conoscere o comunque riscoprire questa zona molto suggestiva del nostro territorio, affacciata sul golfo di Ancona e ricca di testimonianze del passato».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.