Resti di fast food a Porta Valle, materiale edile alla Zipa: sanzioni per rifiuti abbandonati - Password Magazine

Festival Pergolesi

Resti di fast food a Porta Valle, materiale edile alla Zipa: sanzioni per rifiuti abbandonati

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Pagherà una sanzione da 160 euro per aver abbandonato il sacchetto di fast food con i resti della consumazione nella zona di Porta Valle.  Un comportamento inadeguato da parte di un cittadino che, ripreso dalle telecamere, dietro tempestiva segnalazione di alcuni testimoni, è stato rintracciato dalla Polizia locale e multato. L’episodio è stato riferito questa mattina in Comune dall’assessore all’Ambiente Alessandro Tesei, unitamente alla commissaria di Polizia locale Anna Grasso, nell’ottica di rivitalizzare il prezioso rapporto tra istituzione comunale e cittadini nel contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

«Un cittadino ha segnalato l’abbandono di un sacchetto contenente resti di fast food in zona Porta Valle e grazie al suo contributo e a quello delle telecamere siamo riusciti nell’intento di rintracciare il trasgressore e commutandogli la sanzione amministrativa prevista in caso di questo illecito, di 160 euro – racconta la commissaria Grasso -. La questione rifiuti abbandonati è un problema, la segnalazione fa in modo che ci sia compartecipazione nel contenerlo». L’episodio non è l’unico: «In un altro caso, segnalato in zona Zipa – prosegue Grasso – una ditta ha gettato nei cassonetti materiale edile, in contrasto con le norme di sicurezza e di impatto ambientale.

In questo caso, la sanzione per il cittadino va dai 300 ai 3 mila euro «ma – precisa la commissaria – se venisse accertata la responsabilità di una persona giuridica, come una ditta, si può anche rientrare nell’illecito penale. L’abbandono del rifiuto aumenta uno stato di insicurezza urbana per questo la segnalazione del cittadino è importante, valorizza il ruolo della Polizia locale e ricostruisce il rapporto con i cittadini in uno spirito d’appartenenza comune».

Sulla stessa linea d’onda l’assessore Tesei: «Per l’Amministrazione è veramente fondamentale rivitalizzare il senso civico delle persone. In questo periodo mi sto accorgendo come arrivino giustamente segnalazioni anche di piccole episodi e dato che non è possibile per l’Amministrazione essere ovunque il cittadino dovrebbe, dal momento che constata un comportamento inadeguato, opporsi in prima persona. La città è di tutti – conclude l’assessore – e tutti dovrebbero essere innamorati della città»..

Grasso e Tesei hanno comunque sottolineato come anche l’Amministrazione sia all’opera per una sempre maggior vivibilità cittadina anche sul fronte animali, con particolare attenzione al problema delle deiezioni abbandonate: «L’intenzione è di attivare due aree di sgambatura entro la fine dell’anno, inoltre torneremo ad avvalerci dell’aiuto delle guardie zoofile».

Banner-Montecappone
Montecappone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.