Giornata "Prevenzione e Sicurezza", i Corpi dello Stato incontrano studenti e cittadini | Password Magazine

Giornata “Prevenzione e Sicurezza”, i Corpi dello Stato incontrano studenti e cittadini

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

PIANELLO VALLESINA – Si è svolta questa mattina, nello splendido contesto dei giardini di Villa Salvati comprendente anche l’area antistante casa Ferrazzani, a Pianello Vallesina,  la sesta giornata della “Prevenzione e sicurezza”, organizzata dalla Protezione civile dell’Unione dei Comuni della Media Vallesina con il patrocinio del Dipartimento regionale della Protezione civile. Una giornata didattica di incontro e confronto che ha visto impegnati oltre 160 volontari da tutta la provincia di Ancona, insieme agli 80 dell’Unione dei Comuni, e 550 studenti delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto comprensivo “Beniamino Gigli”, che oltre Monte Roberto  e Castelbellino comprende anche San Paolo di Jesi. Alunni che hanno seguito in classe, nel corso dell’anno scolastico, le informative del progetto dal titolo “Scuole sicure”.

A dare vita alla giornata “Prevenzione e sicurezza” sono stati i Corpi che fanno parte del Sistema di Protezione civile, ossia l’Aeronautica militare, con la presenza dei piloti elicotteristi e di aerei, la Capitaneria di Porto, i Carabinieri, anche con il gruppo speciale dei Ris, i Carabinieri Forestali, la Croce Rossa militare, la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato e la Polizia stradale, la Polizia locale, il Soccorso Alpino speleologico, i volontari di Croce Rossa italiana, il nucleo CB-OM di Jesi e le Unità cinofile da soccorso, insieme con la Protezione civile della Regione Marche.

Un imponente schieramento non solo di uomini ma anche di mezzi, fra cui quelli speciali delle varie forze che si adoperano a livello regionale nel campo della prevenzione e della sicurezza. Sono state eseguite dimostrazioni ed esercitazioni in emergenza simulata alla presenza di autorità nazionali, regionali e locale, e dei dirigenti e funzionari del Dipartimento di Protezione civile nazionale e della Regione Marche. A seguire, le spiegazioni direttamente dagli operatori dei vari corpi militari e civili che operano sul nostro territorio e che hanno illustrato il loro operato e i mezzi utilizzati in condizioni ordinarie e straordinarie. A ciascun Corpo, arma o ente è stato assegnato uno spazio dove posizionare i mezzi e confrontarsi al meglio con gli alunni, divisi in gruppi omogenei per fascia di età.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.