Jesi in gara per il titolo di "Città del Gioco" | Password Magazine
Festival Pergolesi

Jesi in gara per il titolo di "Città del Gioco"

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Stasera si gioca. 15 novembre 2012: i circa cento comuni che hanno aderito alla Settimana del Gioco in Scatola 2012 iniziano a fare sul serio. La sfida sta raggiungendo livelli senza precedenti, i cittadini stanno vendendo cara la pelle pur di far aggiudicare il titolo di Città del Gioco al propri comune. Basta solo pensare che, da sabato 10 novembre, sono già state totalizzate ben 960 ore di gioco, ovvero circa 40 giorni dedicati al gioco in scatola. A farla da padrona Jesi, che vanta ben 163 ore di gioco. Ma anche Gaeta non scherza, raggiungendo esattamente 151 ore di gioco. Terzo gradino del podio provvisorio a La Spezia con quasi 65 ore giocate a Monopoly & Co. Scopriremo i vincitori solo la prossima settimana, quindi i risultati potrebbero ancora ribaltarsi.

Il sito www.staserasigioca.it sta vivendo ore piuttosto concitate. Gli arbitri assegnati a ciascun comune stanno facendo di tutto per inserire in tempo reale il numero di partite giocate dai concittadini. Siamo quindi nel momento clou di una settimana che ha l’obiettivo di riscoprire il valore del tempo passato in compagnia di amici e familiari. Grandi protagonisti i comuni italiani, e soprattutto i cittadini, che hanno il compito di aiutare il proprio comune a generare ore di gioco utili ad accaparrarsi la vittoria. Sono tantissimi, tra grandi centri abitati e piccole città di tutta la penisola, che raccogliendo la sfida lanciata da Hasbro, si sono messi letteralmente in gioco per concorrere al titolo di Città del Gioco 2012.

I comuni che hanno organizzato più eventi di gioco sul proprio territorio, sono quelli più avvantaggiati. Ad ogni partita giocata viene infatti attribuito un punteggio in termini di tempo, non importa chi vince o chi perde. Città del Gioco sarà quella che riesce a realizzare le sfide più lunghe intorno a un tavolo, utilizzando i più popolari giochi di casa Hasbro: Monopoly, Indovina Chi, Cluedo, Taboo, l’Allegro Chirurgo e tutti gli altri grandi classici che fanno divertire da decenni l’Italia ed il mondo intero.

Proprio per questo, troviamo in cima alla classifica temporanea il comune di Jesi, che, grazie al fittissimo programma proposto, al momento ha totalizzato ben 163 ore di gioco. Nelle immediate vicinanze Gaeta che, con le sue 151 ore di gioco, attende l’arrivo del week end per radunare tutta la popolazione intorno ai giochi in scatola e lanciare la volata finale, per aggiudicarsi non solo l’ambito titolo, ma anche una fornitura da guinness dei primati di giochi per creare la ludoteca più grande d’Italia. Al terzo posto, seppur provvisoriamente, troviamo La Spezia, con 65 ore giocate a Monopoly & Co.

L’iniziativa ha coinvolto non solo i Sindaci e le Pubbliche Amministrazioni, ma anche le scuole, le associazioni, i locali maggiormente frequentati dai giovani e gli oratori, punto di riferimento di tante famiglie. Anche quest’anno infatti la Settimana del Gioco in Scatola sostiene l’iniziativa sociale “Non nasconderti dal gioco, nasconditi per gioco” promossa da Pepita, Cooperativa sociale specializzata nella realizzazione di progetti educativi e sociali, che già nel 2011 aveva segnalato che il dato sul tempo che i genitori dedicano al gioco con i propri figli è allarmante: in media solo 15 minuti al giorno. Sono stati coinvolti, a questo proposito, ben 50 oratori sparsi su tutto il territorio nazionale, che animano eventi e speciali tornei dedicati alle famiglie e ai loro bambini.

La Settimana del gioco in scatola 2012 è aperta proprio a tutti, uomini e donne, grande e piccini, da 0 a 90 anni. Del resto, invecchia solo chi smette di divertirsi. Armati di pedine, dadi o carte gli italiani hanno il dovere, e il piacere, di condurre la propria città alla vittoria. Chissà quale sarà la città che meglio saprà vivere lo spirito di questa iniziativa? Lo scopriremo solo giocando. Lunedì 19 novembre infatti verrà proclamata ufficialmente la Città del Gioco 2012.

Comunicato da: Comune di Jesi

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.