La Fornace, incontro con l'ex ministro alla Cultura Massimo Bray | Password Magazine
Festival Pergolesi

La Fornace, incontro con l’ex ministro alla Cultura Massimo Bray

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MOIE – L’Amministrazione comunale organizza, venerdì 4 aprile, alle ore 16,30, nel centro culturale “eFFeMMe23” di Moie, un incontro pubblico per la presentazione del libro “La biblioteca che vorrei. Piccolo manuale per architetti, bibliotecari e cittadini” di Antonella Agnoli, professionista che ha concepito la biblioteca San Giovanni di Pesaro e collaborato al progetto scientifico culturale di numerose biblioteche italiane.

A coordinare l’iniziativa sarà l’assessore comunale alla Cultura Sandro Grizi. Sarà un appuntamento di grande interesse, oltre che per i temi trattati, anche per lo spessore e il prestigio dei relatori. Oltre all’autrice, infatti, saranno presenti l’onorevole Massimo Bray, ex Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo nel governo Letta, l’assessore alla Cultura e Bilancio della Regione Marche Pietro Marcolini, il responsabile Anci Cultura Vincenzo Santoro e il presidente dell’Aib, l’associazione italiana biblioteche, sezione Marche, Tommaso Paiano.

“Parlare di biblioteche con l’ex ministro dei Beni culturali e l’assessore regionale alla Cultura – osserva l’assessore Grizi – nel nostro Comune, nella nostra struttura, rappresenta uno stimolo e anche una soddisfazione, perchè rafforza ancora di più il ruolo di riferimento culturale che in questi anniLa Fornacesi è guadagnata sul campo, grazie all’affetto della cittadinanza, agli utenti in costante crescita, e ai tanti che hanno imparato a frequentarla come luogo di iniziative ed eventi a 360 gradi. Una soddisfazione anche per il lavoro dell’Amministrazione, che ha puntato sulla cultura e sulla biblioteca come elemento di crescita e di valorizzazione del territorio”.

Il libro che sarà presentato “vuole radicalmente cambiare punto di vista – spiega l’autrice Agnoli – per imparare a guardare la realtà delle biblioteche italiane con occhi nuovi. Ciò di cui abbiamo bisogno è una slow library, un’organizzazione che rivaluti la lentezza e il silenzio ma anche la cooperazione e la creatività. Come il movimento Slow Food ha fatto per il cibo, così possiamo fare per l’esperienza di leggere, discutere, produrre cultura insieme, e il luogo ideale per farlo è la biblioteca”.

Sempre venerdì 4 aprile, alle ore 21, la biblioteca  la Fornaceospiterà un altro evento molto atteso. Si tratta del terzo incontro della rassegna “La questione di genere: il tempo delle donne”. Si parlerà di “Violenza psicologica sulle donne” con Nadia Diotallevi, scrittrice e ricercatrice con un interesse per la visione olistica dell’uomo. Verranno affrontati i temi della dipendenza affettiva, del femminicidio e dello stalking.

Il centro culturale “eFFeMMe23” ospiterà un’interessante iniziativa anche domenica 6 aprile, alle ore 17,30, dal titolo “Opera…che passione!”. Da quello della lettura, la struttura di Moie diventerà tempio della musica, con le più belle melodie del melodramma eseguite dai solisti dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo e dal Maestro Alessandro Benigni che si esibirà al pianoforte. L’evento fa parte della rassegna “Lirica in Tour 2014”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.