Palio San Floriano, numeri da record: 25 mila persone nella giornata di sabato | | Password Magazine

Palio San Floriano, numeri da record: 25 mila persone nella giornata di sabato

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – Si è conclusa anche la prima parte del week end della 23esima edizione del “Palio di San Floriano” con numeri da capogiro.

Neanche la minaccia di pioggia, nel primo pomeriggio, ha impedito al corteo di figuranti e sindaci della Vallesina di sfilare lungo corso Matteotti fino a piazza della Repubblica. Un costante pensiero era rivolto al cielo, che lasciava inizialmente pensare al peggio, e invece, anche il sabato di questa 23esima edizione è andato per il meglio. Centro invaso di visitatori: si parla di circa 25 mila persone nell’intera giornata di ieri. Una folla che partiva dall’inizio del corso e arrivava alle ex carceri, occupando ogni spazio.

Nella serata di ieri, incantevoli e scenografici gli spettacoli dei gruppi storici dell’Ente Palio San Floriano di Jesi e Fuochi Fatui in Piazza della Repubblica mentre in piazza Federico II andavano in scena le esibizioni dei gruppi ospiti e, alle ex carceri, i “Racconti di Canterbury” con i figuranti dell’associazione del Palio in collaborazione con Luigi Ramini.

I fuochi fatui in piazza della Repubblica

In piazza delle Monnighette, si sono svolte le competizioni di tiro con l’arco tra Comuni valevoli per l’assegnazione del Palio. Vincitore il Comune di Maiolati Spontini.

E poi tanti artisti di strada con i loro spettacolo itineranti tra attori, trampolieri, mangiafuoco e giocolieri: hanno ricevuto applausi assordanti fino a mezzanotte, orario di chiusura.

Gli organizzatori fanno sapere che non si sono registrate situazioni critiche, incidenti o pericolose risse, quindi si potrebbe già affermare che la macchina sicurezza messa in campo da Ente Palio, Comune e forze dell’ordine, abbia funzionato.

Presidi costanti e discreti agli ingressi della città, orari di chiusura sincronizzati, controlli e sanzioni per chi trasgrediva. Una festa, un momento di valorizzazione degli aspetti tradizionali, storici e culturali della città, che quest’anno ha visto terminare sia le manifestazioni che le taverne a mezzanotte, per permettere un regolare deflusso dei visitatori.  Il tutto è stato regolarizzato da un’ordinanza estesa anche ai pubblici esercizi e che ha previsto la chiusura sincronizzata di bar e locali del centro storico alle 3, l’obbligo di somministrazione di bevande attraverso bicchieri e bottiglie in plastica, presidi di controllo grazie alla Protezione Civile in sette varchi di accesso della città (Corso Matteotti, via Cavour, via del Fortino, Porta Garibaldi, Porta Bersaglieri, Piazza Baccio Pontelli, via Mazzini/parcheggio Le Conce).

Well done, Palio di San Floriano!”. Oggi, l’ultima giornata in programma che terminerà con la proclamazione del Comune vincitore del pallio e un grande spettacolo di fuochi d’artificio da piazza Baccio Pontelli.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.