Pranzo al ristorante orientale poi scappa senza pagare il conto

JESI – Mangia da re al ristorante, poi scappa senza pagare il conto. È quanto accaduto lunedì da ‘Asia‘, noto locale di cucina orientale con vent’anni di storia in città, finito nel mirino di un giovane scroccone. Durante l’ora di pranzo, un ragazzo si è presentato al ristorante chiedendo un tavolo per mangiare. Dopo essersi accomodato, non si è risparmiato in fatto di golosità: ha ordinato sushi, gamberi, piatti cinesi e altre specialità, comprese bevande. Una volta sazio, ha effettuato una seconda ordinazione: «A quel punto si è alzato dicendo che, nell’attesa, sarebbe uscito giusto un attimo per fumare una sigaretta  – raccontano i proprietari  -. Non potevamo immaginare che in realtà era solo un pretesto per fuggire e che avesse ordinato altro cibo solo per non destare sospetti». Una volta fuori, il giovane è scappato ma i gestori gli sono prontamente corsi dietro, riuscendo a vederlo fuggire a bordo di un’auto e a prendere la targa. Poi si sono rivolti ai carabinieri per segnalare l’accaduto: «Il conto, tra cibo effettivamente consumato e quello ordinato e poi sprecato, era di quasi 40 euro – dicono dal locale amareggiati -. Ciò che non ci è piaciuto non è tanto aver perso quel denaro quanto piuttosto il trattamento, privo di rispetto per chi lavora. Se avesse chiesto da mangiare perchè in difficoltà, gli avremmo anche offerto qualcosa, invece così ci ha solo presi in giro».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.