Tenta di violentare una donna, interviene l’amico e scoppia una lite

ANCONA  – Una notte movimentata quella decorsa per le volanti. Poco dopo la mezzanotte la Centrale Operativa inviava due pattuglie delle Volanti in zona Passetto in quanto era stato chiesto aiuto e segnalato un probabile accoltellamento alla linea d’emergenza 113.
Giunti sul posto, i poliziotti hanno trovato in strada una donna di origine bulgara di 48 anni in compagnia di un uomo, un 35 enne polacco suo amico. Mentre impauriti tentavano di raccontare il motivo della richiesta di aiuto agli agenti, nel frattempo, venivano raggiunti da un romeno di 29 anni, che urlando ha minacciato tutti , Poliziotti compresi. Sul posto, era arrivato anche il personale dell’ambulanza.
I poliziotti, salvaguardati  i malcapitati , hanno tentato di contenere l’irruenza, non solo verbale, dell’aggressore che dopo essere stato messo in sicurezza, veniva condotto in Questura per gli accertamenti del caso.
I Poliziotti dopo aver ricostruiti i fatti, hanno tratto il rumeno in arresto: nell’appartamento aveva cercato, infatti,  di avere un rapporto sessuale con la donna, cercando di  palpeggiarla e baciarla e minacciandola verbalmente, sotto effetto di alcol.
L’amico polacco, visto cosa stava succedendo, era intervenuto in aiuto dell’amica e tra i due uomini ne era nata una colluttazione per fortuna senza gravi conseguenze. Mentre il 29enne continuava a urlare minacce brandendo un coltello, i due riuscivano ad uscire di casa e chiedere aiuto.
L’aggressore è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria e ristretto presso il carcere di Montacuto, l’amico polacco ha riportato ferite guaribili in  pochi giorni e alla donna sono state date tutto il supporto e le cure necessarie da parte dei Poliziotti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*