Unione dei Comuni, rinnovato servizio Trasporto sociale. Romualdi: "Un servizio indispensabile che sarà potenziato" | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Unione dei Comuni, rinnovato servizio Trasporto sociale. Romualdi: “Un servizio indispensabile che sarà potenziato”

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

VALLESINA – L’Unione dei comuni della Media Vallesina ha rinnovato anche per il 2017 la convenzione con l’Auser per la gestione del Trasporto sociale: un servizio preso in carico sin dal 2005 dall’organismo sovracomunale, che ne demanda la gestione ai volontari Auser. Il servizio nasce dalla necessità, ravvisata dai Comuni aderenti all’Unione, di assicurare una risposta ai bisogni di trasporto sociale diretto alle fasce più deboli della popolazione, ai soggetti con disabilità e a tutti coloro che si trovano, anche momentaneamente, in una situazione di non autosufficienza. Il servizio ha una natura prettamente “sociale”, diverso da quello garantito dal Servizio Sanitario, ma soddisfa altri tipi di bisogni, appunto squisitamente sociali, e tutti quei casi di confine tra il sociale ed il sanitario.

Nel 2016 sono state soddisfatte ben 2.480 richieste di trasporto a favore di persone in difficoltà, per un totale di 86.100 chilometri percorsi.

L’assessore alla Protezione civile e al Trasporto sociale dell’Unione Barbara Romualdi esprime soddisfazione per il lavoro svolto dai volontari e per la fiducia che il servizio riscuote fra la popolazione. “L’Unione dei Comuni considera il Trasporto sociale come uno dei servizi strategici – ha sottolineato l’assessore, nonché sindaco di Castelplanio Romualdi – tanto più nell’attuale situazione di crisi economica. Si tratta di un ambito, infatti, particolarmente delicato e chiamato a risponde alle richieste di sostegno e di aiuto che arrivano soprattutto dalle fasce di popolazione più deboli, come gli anziani, o più in difficoltà”.

L’Auser garantisce un servizio di segreteria e di trasporto attivo cinque giorni su sette, ogni settimana. L’impegno dell’Unione dei Comuni è stato rivolto, negli anni, anche al potenziamento del parco mezzi a disposizione dell’Auser. Attualmente il Trasporto sociale può contare su tre mezzi, l’ultimo delle quali, una Fiat Panda, è stato acquistato nel 2012. Ma proprio per il gran numero di utenti, servono più automobili per soddisfare tutte le chiamate in maniera tempestiva e veloce. Il nuovo assessore al Trasporto sociale Romualdi fa sapere, a tal proposito, di impegnarsi ad “avviare l’iter per l’acquisto di un nuovo mezzo che contribuirà – spiega – a soddisfare le tante richieste di trasporto sociale da parte dei cittadini”.

A fare un bilancio dell’attività dell’Auser nell’anno appena trascorso è anche la vice presidente dell’associazione Stefania Bartolucci. “Le richieste di assistenza sono sempre numerose, tanto che ogni giorno – riferisce – se ne ricevono in media 4 o 5. Nel 2016, in totale, sono state oltre 1300 e continuaniamo a ricevere chiamate di persone nuove che ci contattano per la prima volta. Direi un segno che il servizio è vivo e vitale e continua a riscuotere la fiducia dei nostri cittadini. La sfida, quindi, è quella di continuare a mantenere lo standard di qualità sino ad oggi raggiunto”.

A richiedere i servizi dell’Auser sono soprattutto gli anziani. Ma non solo. Negli ultimi tempi hanno fruito del trasporto sociale sempre più persone in condizioni di disagio economico. “Le richieste di sostegno – spiega la Bartolucci – arrivano da persone appartenenti a tutte le fasce di età, o perché in difficoltà finanziaria o perché privi di una rete familiare in grado di supportarle nei momenti di bisogno terapeutico. Le strutture sanitarie raggiunte sono molteplici: tutti i presidi ospedalieri della regione e moltissime strutture medico riabilitative diffuse sul territorio”.

La postazione telefonica per le richieste di assistenza funziona dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30, il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 18. Gli autisti volontari, attualmente una ventina, sono cittadini dei comuni della Media Vallesina. Con la loro disponibilità, dal lunedì al sabato, permettono concretamente a chi ne ha bisogno di soddisfare le necessità di spostamento nel territorio.

A ringraziare pubblicamente i volontari e il presidente Dario Giampieretti sono stati il vice presidente dell’Unione dei comuni Sandro Barcaglioni e l’assessore al Trasporto sociale Romualdi nel corso del convegno dell’Auser Media Vallesina organizzato lunedì scorso a Moie, presso la sala congressi del Cis. L’incontro è servito a fare il punto sull’attività dell’associazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.