Accordo tra Istituto Marchigiano Tutela Vini e Veneto Banca

JESI – Più forza al comparto vitivinicolo delle Marche in un momento nel quale le case vinciole, rinomate e apprezzate in Italia e nel mondo, hanno bisogno del sostegno necessario a consolidare lo sviluppo e cogliere tutte le opportunità, anche quelle sui mercati più esotici. E’ con questa finalità che è stata creata una apposita convenzione tra Istituto Marchigiano di Tutela Vini e Veneto Banca, presentata giovedì scorso ad una folta platea di imprenditori del settore in occasione dell’incontro sul tema “La vitivinicoltura marchigiana verso la nuova programmazione PSR Marche 2014-2020”.

L’accordo prevede finanziamenti a condizioni agevolate, sia a breve che a medio-lungo termine, per le aziende associate all’IMT in: investimenti produttivi, ampliamenti, investimenti finalizzati all’internazionalizzazione e all’export, progetti inerenti il Piano di Sviluppo Rurale Regionale, ristrutturazione e valorizzazione di immobili agricoli, adeguamento tecnologico degli impianti.  Tra i valori aggiunti della collaborazione tra l’associazione e la Direzione Centro Italia di Veneto Banca la sinergia nelle attività di istruzione delle pratiche e monitoraggio.

“Le nostre aziende vanno aiutate nella concretezza dei loro bisogni, nell’operatività quotidiana come negli investimenti di medio-lungo termine. La risposta migliore che possiamo dare loro è mettere a disposizione linee di credito come quelle che siamo orgogliosi di aver siglato grazie alla collaborazione con l’IMT. L’accordo mette a disposizione opportunità in più per le case vinicole della regione, costituendo anche uno strumento fondamentale nell’ottica dello sviluppo dei progetti che saranno programmati dalle aziende con il PSR 2014/2020. – ha sottolineato Fabrizio Mora, Responsabile Direzione Centro Italia di Veneto Banca – Da parte nostra ci sentiamo in prima linea con le aziende e le associazioni di categoria per supportare il tessuto produttivo”.

Comunicato da: Uff. Stampa Veneto Banca

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*