Biblioteca La Fornace, compleanno on-line e mostra diffusa nei negozi del territorio | Password Magazine

Biblioteca La Fornace, compleanno on-line e mostra diffusa nei negozi del territorio

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

MAIOLATI SPONTINI – L’Amministrazione comunale propone, in collaborazione con l’Associazione Ar.Co., che riunisce artigiani e commercianti del territorio, un modo nuovo e originale di festeggiare il 13esimo compleanno della biblioteca La Fornace. Una soluzione capace di creare comunque rete e condivisione, nonostante le nuove norme imposte dalla pandemia da Covid-19. L’anniversario dell’inaugurazione del centro culturale eFFeMMe23 di Moie, avvenuta il 1° dicembre del 2007, rappresenta ogni anno un’occasione di aggregazione e di confronto, all’insegna della cultura e della socialità. È quanto si prefigge anche quest’anno l’iniziativa denominata “Curiosa … mente”.

«Celebreremo il compleanno in modo diverso – spiega l’assessora alla Cultura Tiziana Tobaldi – ma il denominatore comune della ricorrenza sarà comunque la capacità di fare rete, di sviluppare cultura e di essere a fianco della comunità in questo difficile periodo».

La prima parte dell’iniziativa coinvolgerà direttamente i negozianti che, dal 15 novembre al 1° dicembre, ospiteranno nelle loro vetrine un set con libri donati loro dalla biblioteca La Fornace, accompagnati da tesi che raccontano il percorso della struttura, dalla sua nascita al crescente successo di pubblico, ai tanti eventi e personaggi illustri ospitati, fino a diventare un punto di riferimento culturale e aggregativo per una parte sempre più ampia della popolazione della media Vallesina. Sarà, quindi, una mostra diffusa attraverso delle tappe rappresentate dalle attività commerciali che aderiscono al progetto.

biblioteca la fornace

Il compleanno culminerà con un evento on-line in programma il 1° dicembre quando, attraverso i canali social del Comune, i cittadini potranno seguire l’intervista, che avrà come scenario la biblioteca, con i Technicalz Teams. Si tratta di Federico Zenobi, Corrado Caimmi e Nicola Canarecci, noti per i loro murales, che racconteranno se stessi e il proprio modo di fare arte.

«Grazie all’evento ideato con l’associazione Ar.Co. – spiega l’assessore Tobaldi – la biblioteca esce e va nel territorio. Anche in questa occasione La Fornace, come servizio pubblico, partecipa ai momenti epocali della nostra comunità, come quello che viviamo adesso. La biblioteca ha messo le radici a Moie e in generale nella Vallesina e, con questo progetto, vuole continuare a donare energie al territorio, offrendo una lettura diffusa. I titolari dei negozi sono invitati a mettere a disposizione dei cittadini questi volumi: non sarà solo un modo per addobbare le vetrine. È un gesto simbolico, che assume, fra l’altro, anche un altro significato. L’idea, nata in collaborazione con l’associazione degli artigiani e dei commercianti, vuole dare un messaggio di vicinanza alle realtà del territorio, che stanno soffrendo gli effetti della crisi, per invitare a fare gli acquisti in ambito locale. Vogliamo far circolare libri e allo stesso tempo una cultura di solidarietà e attenzione al proprio territorio».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.