Come cucinare le patate dolci | Password Magazine

Come cucinare le patate dolci

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

INCONTRIAMOCI IN CUCINA

A cura della dott.ssa Letizia Saturni –Nutrizionista e Health Coach

Questa volta per la ricetta della settimana prendo spunto da una domanda che mi è stata posta da una paziente e che riguarda un contorno ghiotto ma nutrizionalmente spinoso!

Quando si parla di patate , per lo più si parla della patata a pasta bianca che spaventa perché calorica e perché poco adatta al diabetico, ma … in realtà c’è anche la patata dolce o patata americana o batata che condivide ben poco con la patata comune.

Simili per forma e consistenza, le patate dolci appartengono ad una famiglia diversa le cui origini sono da ricercare nelle aree tropicali americane. Il colore della buccia può variare dal rosso-aranciato, al marrone al bianco mentre la parte interna può essere gialla, arancione e anche violacea. Ciò che è interessante è la sua ricchezza nutrizionale che ne rende possibile l’utilizzo a tutti, nessuno escluso dai diabetici a chi vuole perdere qualche kiletto fino ai celiaci.

La patata dolce ha un basso indice glicemico poiché ricca di fibra alimentare. Quest’ultima la rende particolarmente utile in caso di stipsi mentre la ricchezza di minerali  [magnesio, potassio, calcio, manganese e fosforo] e vitamine [vitamina A, C e B6] la rendono un ottimo integratore naturale! Importante è anche il contenuto di carotenoidi, potenti antiossidanti naturali, tanto che la polpa ha una colazione arancione-gialla. 

In ultima battuta dico anche che la sua buccia ha effetti benefici nel controllo del colesterolo e dei trigliceridi. Non posso certo chiudere senza lasciare una ricetta anzi … più idee!

La prima ricetta vede protagonista la patata americana tagliata a fette di spessore i circa 5-6cm e arrostite al forno aromatizzando con rosmarino.

Le batate possono anche essere lessate e schiacciate con un passapatate per realizzare un originale purè arancione che sicuramente attirerà la curiosità dei piccoli commensali.

Altra proposta è quella di realizzare con le patate americane le baked potatoes, cioè patate al forno ripiene con ciò che la vostra fantasia suggerisce: dal formaggio alle verdure.

C’è però una cosa importante da sapere: le patate americane possono essere consumate anche crude e dunque, dopo averle ben lavate potete aggiungerle alle vostre insalatone

Per appuntamento: 347 4351576 – www.letiziasaturni.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.