Coronavirus, anziano positivo alla Casa di Riposo di Mergo

MERGO – Primo caso di positività al Covid-19 alla casa di riposo di Mergo. Lo confermano il presidente della struttura Simone Serini e il sindaco Luca Possanzini che si sono subito adoperati per far fronte all’emergenza.

«Il caso riguarda un soggetto anziano ospitato nella Casa di Riposo Conti, che è ricoverato presso l’ospedale di Jesi a decorrere dallo scorso martedì 17 marzo – si legge in una comunicazione ufficiale sottoscritta da entrambi -. La dirigenza della Casa di Riposo, unitamente alla Amministrazione Comunale, si è immediatamente attivata per la gestione dell’emergenza. In particolare, sono stati intrapresi contatti diretti con la Regione Marche e con l’Asur, che proseguono costantemente per il monitoraggio della situazione.

In proposito, si ritiene utile segnalare che la casa di riposo è chiusa ad ogni tipo di visita a partire dal giorno 8 marzo; nella mattinata odierna (era il 19 marzo), personale qualificato dell’Asur è intervenuto in loco per verificare le condizioni igienico-sanitarie, lo stato degli ospiti e di tutti gli operatori; nel primo pomeriggio odierno, si è provveduto alla sanificazione dei locali e delle aree della casa di riposo, e si è concordato con la ditta convenzionata ulteriori successivi interventi di sanificazione; a seguito del sopralluogo dell’Asur, per evidenti motivi precauzionali, si è disposto l’isolamento di un ospite della struttura e la quarantena di tre operatori; si è attivato un protocollo di gestione della attività lavorativa all’interno della struttura, secondo le direttive specifiche delle autorità sanitarie, volto alla sicurezza degli operatori e degli ospiti; si è attivata la ricerca di personale aggiuntivo, per consentire sostituzioni e limitare per quanto possibile il carico di lavoro dell’organico attualmente
presente; il Comune ha disposto l’attivazione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.)».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.