Giuliani, una scia di colori. Festa per i cento anni della nascita di Edmondo Giuliani | | Password Magazine
Festival Pergolesi

Giuliani, una scia di colori. Festa per i cento anni della nascita di Edmondo Giuliani

logo Cibariando H22
logo Pasticcere
logo Cibariando Pesce

JESI – “ GIULIANI. UNA SCIA DI COLORI ”, una  Festa per i cento anni della nascita di Edmondo Giuliani ( 1915 -2007 ) promossa dall’Associazione Res Humanae, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi e dal Comune di Jesi Assessorato alla Cultura, con il patrocinio della Regione Marche – in programma a Jesi  in diversi siti del Centro storico, da venerdì 18 settembre a domenica 4 ottobre.

L’Associazione Culturale Res Humanae, con il sostegno determinante della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi , la partecipazione del Comune di Jesi Assessorato alla Cultura e il patrocinio della Regione Marche promuovono una “ Festa per i cento anni della nascita di Edmondo Giuliani”, il “pittore di strada” jesino che tutti ricordano, “uno dei cantori più sensibili, sinceri e popolari dell’intera Vallesina” ( A. Coltorti). Edmondo era nato il 3 giugno 1915 nel vecchio stradone Giù pe’ Sant’Anna , alle porte di Jesi( l’attuale via Marconi ) . Autodidatta, nel 1976 si diploma all’Istituto d’Arte di Pescara e nel 1980 all’Accademia di Belle Arti di Macerata dove aveva frequentato il corso quadriennale di scultura di Valeriano Trubbiani.

Nominato nel 1975 Cavaliere al merito della Repubblica, nel 2000 gli viene conferita dal Consiglio Comunale di Jesi la Cittadinanzabenemerita “ per la grande passione con cui si è dedicato all’attività artistica, ottenendo importanti riconoscimenti a livello regionale e nazionale”.

A seguito di una malattia degenerativa che gli impedì negli ultimi cinque anni di dipingere e lo costrinse a vita ritirata, morì all’ospedale di Jesi il 12 aprile 2007 alla soglia dei 92 anni.

L’evento della Festa per il centenario della nascita del pittore – in programma dal 18 settembre al 4 ottobre – avrà per titolo “Giuliani. Una scia di colori” e comprenderà una gamma di mostre tematiche dedicate all’artista, su progetto di Franco Cecchini che ha condotto un lavoro ampio e capillare di ricerca e selezione della sua vastissima produzione. Alcuni dati numerici: sono state visionate più di millecento opere di cui ne sono state fotografate e schedate 650 e, successivamente, selezionate  più di 250, messe a disposizione per le mostre da 35 proprietari, tra cui  le famiglie dei quattro figli del pittore.

“ La vita di Giuliani ha lasciato una scia di colori” – ha scritto Cecchini nella presentazione – che si è voluto ricreare, per i cento anni dalla nascita dell’artista, attraverso un variegato ed inedito iter espositivo nelle strade del  Centro storico, da lui battute per tanti anni”.

Si parte da Palazzo Bisaccioni, sede della Fondazione Cassa di Risparmio con Percorsi di ricerca, una panoramica sull’intera produzione di Giuliani con testo critico di Attilio Coltorti. Si prosegue poi a Palazzo dei Convegni con La Jesi di Mondo illustrata da Dino Mogianesi; alla Pinacoteca di Palazzo Pianetti con i Nudi  presentati da Simona Cardinali; al Museo Diocesano di Palazzo Ripanti con Variazioni sulla bellezza, cicli di paesaggi in acquerello, fiori e volti di Cristo, commentati da Katia Buratti; e infine le ricerche più sperimentali  dell’artista nelle Composizioni a Palazzo Santoni, ospiti di JES!, e in Il gesto e il segno all’Hemingway Café, con lettura critica di Gabriele Bevilacqua.

Si affiancheranno due altre iniziative: lo studio del pittore in via Marconi 38 Aperto! a cura del figlio Renato e delle nipoti , e la Galleria diffusa  che i negozianti sono invitati a realizzare, esponendo nelle loro vetrine  opere di Giuliani da loro stessi reperite.

Il catalogo, prima monografia dell’artista, uscirà successivamente e conterrà i nuovi contributi scritti per le singole mostre, una selezione di testi già pubblicati, testimonianze, note autobiografiche, cronologia ed una ricca documentazione fotografica sull’artista e sulle opere esposte.

L’inaugurazione dell’evento avverrà venerdì 18 settembre alle ore 18 presso la Sala Convegni della Fondazione C.R.J.  Nell’occasione verrà proiettato il video di Dino Mogianesi, prodotto dalla GEI comunica, che con lo stesso titolo  Giuliani. Una scia di colori  presenterà  i giorni e le opere del pittore jesino, nell’ambito del progetto della Festa centenaria. Il video verrà poi proiettato in loop , nel corso dell’evento, presso la sede di Palazzo dei Convegni. L’ingresso è libero per tutte le iniziative. L’intero progetto è realizzato grazie all’impegno dei componenti dell’Associazione Res Humanae , la collaborazione di Pinacoteca, Museo Diocesano, JES!, Hemingway Café, Associazione Giu’ pe’ Sant’Anna, Associazione Il Centro, Il Maggio azienda agricola, con il contributo della Ditta Mattoli, della Banca di Credito Cooperativo di Ostra e Morro d’Alba, di New Beetle e dell’editrice Editrice Scrivere per Volare e del Rotary Club.

L’obiettivo che ha accomunato tutti è che  “per il periodo dell’evento, la città torni ad essere di Giuliani e Mondo torni ad essere della città. E il centenario diventi festa di colori per un uomo e un artista da riscoprire”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.